Cime tempestose

Qui si parla di libri preferiti (anche non fantasy) che hanno conquistato il podio delle nostre letture.
Libri bellissimi da consigliare...

Cime tempestose

Messaggiodi gio » 03/02/2009, 21:13

ecco un libro che ho iniziato dieci volte, arenandomi alle prime anzi primissime pagine. poi una sera ho deciso di proseguire un po' la lettura eh.... accidenti il libro mi ha rapito. Mi ricordo ancora (ero a Caspoggio e avevo la tua età). ho letto fino all'alba.
Ultima modifica di gio il 08/02/2009, 20:56, modificato 1 volta in totale.
gio
Amministratore
 
Messaggi: 23096
Iscritto il: 22/10/2008, 18:38

Re: Cime tempestose

Messaggiodi Ayram » 08/02/2009, 15:31

Cavoli! ne terrò conto :)
Avatar utente
Ayram
 
Messaggi: 272
Iscritto il: 27/01/2009, 14:18

Re: Cime tempestose

Messaggiodi gio » 06/05/2009, 21:07

"Il mio amore per Linton è come il fogliame nei boschi: il tempo lo cambierà, ne sono consapevole, come l'inverno cambia gli alberi. Il mio amore per Heathcliff somiglia alle rocce eterne che stanno sotto quegli alberi: una fonte di piacere ben poco visibile, ma necessaria. Nelly, io sono Heathcliff!"

La trama
Il romanzo di Emily Brontë narra la storia di Catherine e Heathcliff, del loro amore e di come questa passione irrisolta alla fine li distrugga entrambi.
Un diabolico patto d'amore lega i due protagonisti, un patto forte piu' della morte.
Cresciuti fianco a fianco: lei figlia di un padre, che straziato dal dolore per la morte della moglie, è ormai diventato un alcolista, e lui, un trovatello raccolto per caso in un giorno di tempesta, sempre maltrattato e umiliato.
Tensioni sociali ostacolano la loro unione, portando Heathcliff a rifuggire dalla società.
La loro storia viene narrata a un gentiluomo di città, Mr Lockwood, che sta affittando Thrushcross Grange una casa nei pressi di Cime Tempestose.
Costretto a passarvi la notte poiché fuori imperversa la bufera assiste a strani episodi come la visione del fantasma di una donna che, durante la notte, bussa alla sua finestra. Poco dopo, Lockwood si ammala e durante la noiosa convalescenza si fa raccontare da Ellen (Nelly) Dean, la governante di Thrushcross Grange, la storia degli abitanti di Cime Tempestose.
gio
Amministratore
 
Messaggi: 23096
Iscritto il: 22/10/2008, 18:38

Re: Cime tempestose

Messaggiodi Il Prenna » 16/12/2009, 10:58

Ecco a voi quello che ne penso di questo libro (mi è piaciuto ma non tanto... sarà che non è in sintonia con me)

Mi fa più paura di Dracula...
Questo libro mi fa molta paura perché fa vedere quanto in basso possano spingersi gli esseri umani per motivi molto meschini e stupidi... ogni personaggio in questo libro salvo rare eccezioni si ritrova a far del male agli altri perché cerca più la propria soddisfazione che quella degli altri... fino ad arrivare al caso limite di Heatcliff che giura vendetta per generazioni e cerca in ogni modo di metterla in pratica.
La speranza di un mondo normale rimane di sottofondo, ma devo dire che la speranza di un lieto fine è più presente in Dracula che in Cime Tempestose.
In ogni caso l'idea narrativa non è male e la storia che viene raccontata dalla cameriera mi è piaciuta molto come idea, anche il ritmo non è male e i dialoghi sono davvero belli, peccato per quell'aria davvero malvagia che un po' guasta il tutto.
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6028
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: Cime tempestose

Messaggiodi Sophie » 16/12/2009, 12:38

Ci credete che, quando frequentavo le medie, ero in grado di citare interi capitoli di 'Cime tempestose' a memoria, per quante volte l'avevo letto? :-P

Comunque credo che Il Prenna abbia colto appieno l'essenza (molto, molto tragica) di questo libro: del resto dei vari personaggi è stato detto (non ricordo più da chi, sinceramente, però credetemi, non me lo sto inventando :lol: ) che ognuno di essi rappresenta una caratteristica se vogliamo 'in negativo' della specie umana: e dunque Catherine è l'emblema dell'egoismo, perseguito a livelli tali da condannare se stessa e gran parte della sua famiglia all'infelicità totale, Heathcliff è l'odio, Linton la debolezza, eccetera eccetera.
Però secondo me in chiusura un'apertura ad un finale più 'lieto' si intravede: senza scendere nei dettagli, ma mi riferisco alla situazione generale in cui versano i 'discendenti' nelle ultime pagine...
Avatar utente
Sophie
 
Messaggi: 266
Iscritto il: 10/09/2009, 10:25

Re: Cime tempestose

Messaggiodi Il Prenna » 16/12/2009, 13:23

Si quello si, la speranza di un mondo migliore, più umano c'è, il futuro sembra essere più roseo... ma come ho detto prima io l'ho notato molto più in Dracula che nelle Cime
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6028
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: Cime tempestose

Messaggiodi gio » 16/12/2009, 18:47

Sophie ha scritto:Però secondo me in chiusura un'apertura ad un finale più 'lieto' si intravede: senza scendere nei dettagli, ma mi riferisco alla situazione generale in cui versano i 'discendenti' nelle ultime pagine...



Sì, io ho trovato quel rapporto nascente tra discendenti uno spiraglio per quel mondo più roseo di cui manca traccia nel resto del romanzo.

Poi trovo che l'amore maledetto dei protagonisti sia davvero maledetto... ma questo ha in sè una sua potenza... Altro che l'amore impossibile di Twilight ((Mi perdonino gli amanti della saga della Meyer...) ma quello tra Catherine e HEatcliff sì che è un amore di tormenti memorabile (seppur nel male) :|
gio
Amministratore
 
Messaggi: 23096
Iscritto il: 22/10/2008, 18:38

Re: Cime tempestose

Messaggiodi Il Prenna » 16/12/2009, 20:44

gio ha scritto:Poi trovo che l'amore maledetto dei protagonisti sia davvero maledetto... ma questo ha in sè una sua potenza... Altro che l'amore impossibile di Twilight ((Mi perdonino gli amanti della saga della Meyer...) ma quello tra Catherine e HEatcliff sì che è un amore di tormenti memorabile (seppur nel male)

Io ti quoto appieno (in effetti l'ho fatto anche tecnicamente...) :lol: :lol:
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6028
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: Cime tempestose

Messaggiodi demon black » 28/11/2011, 21:29

Scusandomi ancora :oops: , senza sapere di questa discussione, ne ho aperta un'altra e....faccio il tavolo/gemellaggio! :lol: :lol: :lol:
In realtà, nell'altro tavolo, parlo di tutte e 3 le sorelle Bronte, non solo di Emily :geek:

:arrow: viewtopic.php?f=23&t=3360&p=94236#p94236
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24065
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: Cime tempestose

Messaggiodi guidaharrypotter » 13/02/2012, 19:50

Ecco, questo sì invece è un classico che ho gradito e ho riletto a varie età. Naturalmente la prima lettura, forse perché avvenuta nell'adolescenza, mi ha acchiappata di più, però sostanzialmente su Cime non ho niente da ridire :-P
************
Tu deviens responsable pour toujours de ce que tu as apprivoisé
Avatar utente
guidaharrypotter
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 10/09/2009, 11:37


Torna a Gli IRRAGGIUNGIBILI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron