Oh, mia dea! (Aa! Megami-sama)

Quando il fantasy è a fumetti... Libri e serie dedicate all'universo fantastico

Moderatore: demon black

Oh, mia dea! (Aa! Megami-sama)

Messaggiodi SeanMacMalcom » 02/08/2015, 23:41

Sì... sembra strano anche a me, ma eccomi a parlarvi di un manga! :lol: :lol: :lol:
L'ho scoperto un paio di anni fa e, visto che quest'anno, dopo oltre 25 anni di pubblicazione, è arrivato a conclusione, ho deciso di acquistarlo in massa su ebay, da una fumetteria genovese.

Si tratta di un'opera di rara longevità, essendo durato, come accennavo, per più di venticinque anni, pubblicato per la prima volta, in Giappone, il 25 agosto 1988 (il giorno dopo il mio sesto compleanno) e conclusosi, sempre nella terra del Sol Levante, soltanto il 25 aprile 2014. Qui in Italia, invece, è stato pubblicato per la prima volta nel 1992, pazialmente ristampato a partire dal 2007 e conclusosi, poi, soltanto a maggio di quest'anno, con il quarantottesimo volume.

Ma, al di là di questa straordinaria longevità... di cosa tratta "Oh, mia dea!"?

Prendete un normale studente iscritto al secondo anno a ingegneria, nell'ipotetico N.I.T. (Nekomi Institute of Tecnology), appassionato di moto e motori in generale, e un po' sfigato con le donne.
Insomma... sotto molti aspetti anche il sottoscritto, negli anni della mia giovinezza.
Ora lasciate questo studente, che da ora in avanti chiameremo Keiichi Morisato, a ricevere le telefonate per conto del Club dell'Automobile, a cui è iscritto, il venerdì sera, mentre tutti gli altri vanno a divertirsi. (niente cellulari... siamo nel 1988... ricordate?!) E, mentre compone un numero fatelo sbagliare...
... ecco contattato il servizio assistenza dee! Con tanto di splendida divinità che, subitaneamente, esce da uno specchio alle sue spalle per raggiungerlo ed esaudire un desiderio... e uno solo!

Immagine

Belldandy, questo il nome scritto sul biglietto da visita che la dea porge a Keiichi, non viene purtroppo, però, immediatamente riconosciuta per quello che effettivamente è (una dea, per l'appunto) e, scambiata per la complice di uno scherzo ai danni del "malcapitato", viene messa alla prova con un desiderio che, formulato quasi per gioco, cambierà per sempre le sorti sue e dello stesso Keiichi: "Vorrei che una dea come te restasse per sempre al mio fianco!"

Detto... fatto!

Keiichi, volente o nolente, si trova legato in maniera indissolubile alla bella Belldandy. E, da questo momento in avanti, una serie di avventure, a volte normali, a volte decisamente no, coinvolgeranno la coppia, sia nel vedere la dea alle prese con la normalità per lei sconosciuta, sia nel vedere il giovane alle prese con il mondo delle divinità per lui sino a quel momento ignorato persino nell'eventualità della propria esistenza.
E, come se non bastasse, ben presto altre due divinità entreranno a far parte della vita di Keiichi, entrambe sorelle di Belldandy (dea del presente): la sensuale Urd, sorella maggiore e dea del passato (decisa ad aiutare Keiichi nella propria "conquista" del cuore di Belldandy), e la tecno-maniaca Skuld, sorella minore e dea del futuro (decisa, invece, a ostacolare con ogni mezzo qualunque coinvolgimento sentimentale fra i due). Insomma... le Norne.

Immagine

Serie dai toni di commedia, e di commedia romantica, non manca di esplorare il fantasy e la fantascienza nelle proprie più variegate accezioni, prendendo ispirazione dalla mitologia norrena, e riadattandola, come di consueto nei manga, al contesto nipponico (cfr. la mitologia greca e Saint Seiya).
Si lascia leggere con estremo piacere... e ve lo dice chi, in una settimana e mezza, si è divorato tutti e 48 i volumi che compongono la serie... e ora si appresta a rileggerli da capo. :-P

Da questo manga, inoltre, è stata tratta una serie di OAV (anche doppiati in italiano), nonché una serie TV anime (altresì ancora inedita nel nostro Paese), nonché una terza serie dedicata alle avventure delle mini-dee, cortometraggi che si ispirano a degli sketch riempitivi presenti anche nel manga e che raccontano altre avventure delle nostre dee (principalmente di Urd e Skuld, in verità), in formato "tascabile"... con la presenza del topo Gan-chan come malcapitato di turno, in sostituzione del buon Keiichi.

Immagine
Avatar utente
SeanMacMalcom
 
Messaggi: 9865
Iscritto il: 15/09/2009, 14:59
Località: Torino

Torna a Fumetti Fantasy

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron