LE CRONACHE DEI VAMPIRI ( saga ) di Anna Rice

Opere più e meno note che hanno per protagonisti vampiri, licantropi e streghe

Moderatore: demon black

LE CRONACHE DEI VAMPIRI ( saga ) di Anna Rice

Messaggiodi Ayram » 03/02/2009, 15:52

Tutti i suoi libri, se amate i vampiri sono ineguagliabili!
Io non potrei separarmene!
(eh sì, mi piacciono i succhiasangue, ma di un certo livello! Non horror!) :twisted:
Avatar utente
Ayram
 
Messaggi: 272
Iscritto il: 27/01/2009, 14:18

Re: Anna rice

Messaggiodi gio » 03/02/2009, 21:11

letto! Sì questo mi è piaciuto.
e poi Dracula di Stoker, bellissimo
gio
Amministratore
 
Messaggi: 23096
Iscritto il: 22/10/2008, 18:38

INTERVISTA COL VAMPIRO

Messaggiodi gio » 17/09/2009, 9:48

Io ho letto solo Intervista col vampiro che, credo, dovrebbe essere il primo delle Cronache


In una stanza d'albergo Louis racconta la sua vita ad un giornalista, la lunghissima, incredibile vita di un vampiro. Duecento anni con il maestro Lestat e la piccola Claudia, duecento anni vagando sulla terra - non vivo, non morto -, nascondendosi dalla luce e nutrendosi di sangue.

Per i successivi, cedo la parola a chi è più preparato. Ho sentito pareri contrastanti, chi dice che la Rice sia migliorata, chi sostiene che sia da promuovere solo Intervista col Vampiro. Voi cosa ne pensate?

Intervista col vampiro è anche un film (dal cast assai notevole ;) ) Lo trovate qui:

http://www.megavideo.com/?v=SEYHTCEX

Qui il trailer in inglese

http://www.mymovies.it/trailer/?id=12142

Immagine
gio
Amministratore
 
Messaggi: 23096
Iscritto il: 22/10/2008, 18:38

Re: I vampiri di Anna Rice

Messaggiodi demon black » 17/09/2009, 10:08

Io ho abbandonato la serie...non finisce mai!!!!

Comunque Intervista Con Il Vampiro (anche se di narrazione lentina) è bellissimo!!!!
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24065
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: I vampiri di Anna Rice

Messaggiodi ziadada » 17/09/2009, 13:00

Io ho letto "Intervista con il vampiro" ed un pezzetto di "Scelti dalle tenebre" e non mi è piaciuto né uno né l'altro... :cry:

Li ho trovati lenti e molto molto pretenziosi.
... a mind needs books as a sword needs a whetstone...

"So you believe in ghosts, do you sergeant?"
"I believe in God the Father, God the Son and the sidhe ridin' the wind."
Avatar utente
ziadada
 
Messaggi: 1448
Iscritto il: 14/02/2009, 21:41

Re: I vampiri di Anna Rice

Messaggiodi gio » 17/09/2009, 13:13

lenti, condivido, ma con molto pretenziosi cosa intendi?
gio
Amministratore
 
Messaggi: 23096
Iscritto il: 22/10/2008, 18:38

Re: I vampiri di Anna Rice

Messaggiodi niji » 17/09/2009, 14:14

a me i libri di Anne Rice tendenzialmente piacciono.
Per quanto riguarda le Cronache dei vampiri, ho letto Intervista col vampiro, scelti dalle tenebre, la regina dei dannati e il ladro di corpi. L'ultimo non mi è piaciuto granché, così non ho più continuato la saga.
Dei primi tre invece ho ricordi molto positivi: va detto che tra il primo e gli altri due c'è un grosso cambio di stile... perché cambia il narratore. Intervista col vampiro è narrato dal punto di vista di Louis, e ha un tono più lento, riflessivo... mentre negli altri a narrare è Lestat, e personalmente li ho trovati molto più veloci e quasi "d'azione".
Non so dire se il cambiamento sia in positivo o in negativo: penso che il primo sia, da un punto di vista letterario, più "bello"... gli altri invece sono molto più leggeri, ma non è detto che sia un male.
Stubbornness is a much maligned quality.
Avatar utente
niji
 
Messaggi: 3249
Iscritto il: 17/09/2009, 10:44
Località: Londra

Re: I vampiri di Anna Rice

Messaggiodi yui00 » 16/11/2009, 22:16

Io ho letto Intervista con il Vampiro, Pandora e Armand il Vampiro e non ce n'è stato uno che non mi sia piaciuto.
Mi piace lo stile introspettivo della Rice, descrive i vampiri quasi come fossero delle persone normali, con i loro pregi e i loro difetti.

Appena mi sarà possibile vorrei poter finire la saga :-P
Dog goes woof, cat goes meow, bird goes tweet and mouse goes squeek.
Cow goes moo, frog goes croak and the elephant goes toot.
Ducks say quack and fish go blub and the seal goes ow ow ow.
But there's one sound that no one knows
WHAT DOES THE FOX SAY?
Avatar utente
yui00
 
Messaggi: 7326
Iscritto il: 09/11/2009, 21:06
Località: Monza-Monza e Brianza-Lombardia-Italia-Europa-Terra-Via Lattea-Universo

Re: I vampiri di Anna Rice

Messaggiodi Sophie » 22/11/2009, 0:02

Io ho abbandonato la saga, pur essendo 'Intervista col vampiro' il mio secondo o terzo romanzo sui vampiri preferito (al primo posto metto Dracula, off corse, e al secondo La regina dei dannati... 8-) )
La cosa che mi ha dissuaso dal continuare è stato aver letto dell'intenzione di fondere questa saga della Rice con l'altra, forse meno famosa, delle streghe di Mayfair (che io letteralmente ODIO :evil: ...)
Comunque, Anne Rice rimane pur sempre l'unica autrice che, fino ad oggi, sia riuscita a trasmettermi coi suoi libri un'autentica sensazione di angoscia e di sottile inquietudine: le sue introspezioni, le riflessioni continue su temi forti (nonchè anche un tantinello deprimenti, se mi si concede l'espressione...) su temi quali la vita, la morte, la giustizia, i sentimenti e la morale, mi hanno sempre colpito, e alcune di esse direi che si sono addirittura stampate a caratteri indelebili nel profondo della mia mente...
Avatar utente
Sophie
 
Messaggi: 266
Iscritto il: 10/09/2009, 10:25

Re: I vampiri di Anna Rice

Messaggiodi lord jack » 16/12/2009, 10:37

Io ho letto fino al quinto capitolo della serie (Intervista col vampiro, Scelti dalle tenebre, La regina dei dannati, Il ladro di corpi e Memnoch il diavolo). Li ho trovati molto belli, ma un po' troppo pesanti per i miei gusti.
L'ultimo libro che ho letto poi, Memnoch il diavolo, sconfina spesso nella filosofia. Un bel libro, per carità, però con quello ho mollato la serie.
Avatar utente
lord jack
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 21/11/2009, 13:04
Località: Reggio Emilia

Re: LE CRONACHE DEI VAMPIRI ( saga ) di Anna Rice

Messaggiodi nihal87 » 23/03/2010, 14:42

che posso dire? adoro questa donna! il primo libro che ho letto è stato l'ora delle streghe ma ero piccola, avrò avuto nn più d 13 anni e quindi nn ho preseguito cn la saga delle mayfair. qualche anno fa ho avuto l'ispirazione di comprare intervista col vampiro e mi sono letteralmente innamorata d lestat. ora attendo cn ansia l'edizione economica d blood per averli tutti uguali :-P lo so è una fissa stupida!!! :-P
Immagine
Avatar utente
nihal87
 
Messaggi: 6862
Iscritto il: 23/03/2010, 14:26
Località: Cesena, Emilia-Romagna

INTERVISTA COL VAMPIRO di Anne Rice

Messaggiodi nihal87 » 09/08/2010, 16:41

Immagine

(Perchè non l'avevo ancora inserito?? :shock: :o )
Trama:
Primo libro delle Cronache dei Vampiri.
Il vampiro Louis de Pointe du Lac racconta la sua storia ad un giovane giornalista, Daniel Molloy: tutto inizia nel 1791, quando in seguito alla morte del fratello, Louis cade in preda alla depressione. Non vuole più vivere, ma non ha il coraggio di togliersi la vita, per cui Lestat de Lioncourt, un vampiro, gli dona la possibilità di vivere per sempre, nutrendosi di sangue e vittime umane.
Lestat così facendo dona a Louis una "nuova vita" che lo porterà a incontrare:
Armand, un vampiro reso immortale da adolescente e a capo di una setta di fanatici del sangue e di Satana;
e Claudia.
Louis racconterà a Daniel ogni cosa senza tralasciare dettagli e dalla sua storia sorgerà spontanea una domanda, ma l'immortalità ha davvero il potere di rendere felici?
Una storia di vampiri ben diversa da quelle conosciute fino ad ora. Le tematiche che vengono toccate sono innumerevoli: religione e amore la fanno da padrone.

Cronache dei Vampiri
Ultima modifica di nihal87 il 09/02/2011, 19:44, modificato 1 volta in totale.
Immagine
Avatar utente
nihal87
 
Messaggi: 6862
Iscritto il: 23/03/2010, 14:26
Località: Cesena, Emilia-Romagna

SCELTI DALLE TENEBRE di Anne Rice

Messaggiodi nihal87 » 09/08/2010, 16:48

Immagine

Trama:

La storia si apre nel 1984 con l’abbagliante Lestat de Lioncourt, debole e prossimo alla morte, svegliatosi dopo anni di sonno simile ad un coma. Come si acclima ai tempi moderni, egli legge il racconto dettato dal suo amico Louis de Pointe du Lac all’intervistatore David, Intervista col Vampiro. In parte perché infuriato dalla sua descrizione nel libro di Louis, Lestat decide di fare un suo proprio e chiaro racconto.

Lestat spiega così che, da giovane uomo di vent’anni, egli era un ragazzo ribelle e frustrato, il più piccolo figlio del marchese d’Alvernia, e l’unico a provvedere la carne per la sua famiglia.
Dalla sua storia all'interno della famiglia Lestat passerà a raccontare come è diventato un vampiro, ciò che ha dovuto subire solo e abbandonato nell'oscurità.
Finalmente scopriamo la vera vita di Lestat e le esperienze che l'hanno reso ciò che conosciamo.

Cronache dei Vampiri
Ultima modifica di nihal87 il 09/02/2011, 19:45, modificato 1 volta in totale.
Immagine
Avatar utente
nihal87
 
Messaggi: 6862
Iscritto il: 23/03/2010, 14:26
Località: Cesena, Emilia-Romagna

Prossimo

Torna a Storie di streghe, lupi mannari, vampiri (e horror vari)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite