Capitolo 4. Ritorno ad Arcaly

Una famiglia imperiale con dei poteri particolari, eredi al trono che portano il marchio di quel potere e un malvagio pronto a tutto per sterminarli...
Per un'avventura in stile Zimmer-Bradley

Moderatori: yui00, demon black

Re: Capitolo 4. Ritorno ad Arcaly

Messaggiodi B. Franck » 03/04/2011, 15:24

[Rodario]

Prendo Aurora e la guardo fisso negli occhi. Devo darle forza e questa sua incertezza sarebbe la fine per noi. <Aurora, calmati! ricordati dove siamo e chi ci vuole morti; per ora la nostra avversaria è malvagia e se rimaniamo ancora troppo tempo fermi qui rischiamo di farci trovare! Lo so lasciare qui chi è rimasto imprigionato potrebbe essere adesso una cosa orribile da fare, ma se venissimo uccisi per salvare quelle persone il tuo INTERO regno morirà e non è detto che per salvare della genete i nostri avversari non preparino una trappola proprio sperando nel tuo buon cuore> istintivamente l'abbraccio dicendo ancora piano stavolta <Non abbiamo altra scelta>
"Più ti immergi nella lettura di un libro, più il tuo piacere aumenta, la tua indole si affina, la tua lingua si scioglie, la tua abilità si perfeziona, il tuo vocabolario si arricchisce e il tuo cuore è appagato"Jahiz 850 d.c.
Avatar utente
B. Franck
 
Messaggi: 4643
Iscritto il: 25/08/2009, 14:29

Re: Capitolo 4. Ritorno ad Arcaly

Messaggiodi demon black » 03/04/2011, 19:56

Aurora

Mi stringo forte a Rodario e gli dico sussurando "Lo so ma...è orribile!" e piango tra le sue braccia:
Un guaito di Ombra e Luce mi riscuote "Scusami, Rò" e asciugandomi le lacrime "Non è questo il momento per lasciarsi andare, vero?" gli chiedo con un sorriso triste e, con la morte nel cuore, continuo "Andiamo, andiamo via, lontani da qua. Raggiungiamo gli altri e torniamo a Farud e pensiamo ad un piano per sconfiggere quel mostro di Rael!"
Rodario, tenendomi per mano, inizia a muoversi tra le macerie e tra i corridoi labirintici.
Alla fine riusciamo ad uscire fuori dalla Fortezza, giusto in tempo perchè un'altra scossa fa tremare la terra e dei massi, precipitando, bloccano la porta da dove siamo usciti.

Ci guardiamo in giro e inizio a cercare la presenza di Alan...trovato!
"Per di qua Rò, è qui vicino!" iniziamo a correre per raggiungerli e li troviamo dopo 10 minuti.
Leira è svenuta a terra, Lè sembra indebolito per via del veleno e...chi diamine è quello là?!
"OMBRA, LUCE, PROTEGGETE LEIRA E LE'!" ordino ai miei cucciolotti.
"Chi sei tu? Allontanati da Leira e da mio fratello!" ordino allo sconosciuto.
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24065
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: Capitolo 4. Ritorno ad Arcaly

Messaggiodi saxosax » 04/04/2011, 8:08

:?: :?: :?:
E questa mocciosetta tutta pepe da dov'è saltata fuori?
Sembra arrabbiata, e mi ordina di allontanarmi da Leira e da... Lè?? Non può che trattarsi del ragazzo, Alan; ora che ci faccio caso hanno dei tratti in comune... ma lui se non altro è un po' più simaptico.
Due lupi, uno bianco e uno nero, balzano al comando della ragazzina e si mettono a difesa dei miei due improvvisati compagni. Per difenderli da me suppongo... come se in questo momento potessi fare del male a qualcuno. :lol:
Mi metto più composto, senza alzarmi. I muscoli della schiena scricchiolano sonoramente. Il lupo nero, il più vicino dei due, ringhia snudando i denti. Spero che la mocciosa non gli ordini di attaccare e non faccia stupidaggini, non sono dell'umore giusto, e se proprio devo lasciarci le penne almeno mi toglierò lo sfizio di portare qualcuno insieme a me in un qualche infero a sua scelta.
Giro la testa stancamente verso di lei, ora che la guardo meglio mi accorgo che deve aver pianto da poco.
"Senti pulce, non so chi tu sia, ma se sei amica loro non abbiamo nulla da temere l'uno dall'altra." Indico il ragazzo. "Alan ah bisogno di aiuto, è stato avelenato, pensa a lui piuttosto."
PER CHI VOLESSE FARSI UN GIRO SUL MIO SITO: http://www.davisaxmirabilia.it
O SUL MIO BLOG: [/url]http://andaraedintorni.blogspot.it/[/url]
saxosax
 
Messaggi: 669
Iscritto il: 05/10/2010, 12:51
Località: Treviso

Re: Capitolo 4. Ritorno ad Arcaly

Messaggiodi demon black » 04/04/2011, 21:02

Aurora

pulce?...pulce? :shock: PULCE? P-U-L-C-E A ME?! :evil: :evil: :evil:
"Pulce chiamaci qualcun altro e non me! So benissimo che Alan è avvelenando è stata quela maledetta di Leira!"
...calmati, calmati Aurora...mi ripeto dentro di me...sospiro e gli dico "Scusa, Alan mi aveva accennato a qualcuno che era con lui e Leira è solo che...questo non è un bel momento come avrai sicuramente visto" dico storcendo la bocca.
Poi rivolta ai mie cucciolotti "OMBRA! LUCE! E' TUTTO A POSTO!" mi avvicino e li accarezzo in modo che sentan il mio odore. Solo il mio odore può farli calmare del tutto dopo avergli dato un oridine di attacco o difesa.
Mi avvicino ad Alan e mi inginocchio accanto a lui "Fratellone, come va? Tieni bevi!" prendo da una tasca la boccetta con il Sangue di drago che sono riuscita a recuperare durante la caduta.
Glielo verso in bocca "Bevi e guarisci, dobbiamo tornare a Farud e riorganizzarci. Rodario, con i suoi poteri, mi aiuterà a portarvi tutti lì"
Mi alzo in piedi, mi avvicino allo straniero e gli porgo la mano "Mi chiamo Aurora, sono la sorella gemella di Alan. tu chi sei? Come mai ti trovi da queste parti?"
Guardo Rò per avere il suo consenso...se Lè si fida di lui, può solo essere che un amico e così continuo "Noi torneremo a Farud....rimani qui o vieni con noi? Ti avverto, rael non sarà felice di sapere della nostra fuga e se la prenderà con il primo che gli capiterà a tiro. Se non vieni con noi, allontanati il più possibile da Arcaly
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24065
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: Capitolo 4. Ritorno ad Arcaly

Messaggiodi saxosax » 06/04/2011, 10:18

DAEVIRAN

Guardo la ragazzina esterrefatto.
"Fraud? La biblioteca di Fraud hai detto?"
Mi alzo a fatica e stringo la mano che mi porge, ma quasi non me ne accorgo.
"Ho sempre sognato di andarci... ma non ho mai trovato l'entrata. Tu sai dov'è?"
Lei mi guarda imbronciata e non risponde.
"Perdonami" le dico allora, "non so dove ho lasicato le buone maniere. Io sono Daeviran di Alba Verde. Ho cercato rifugio nella fortezza quando la città è stata presa, ma come puoi vedere non sono stato molto fortunato. Sono felice di aver incontrato qualcuno che non fosse un nemico."
La ragazzina sembra già più calma. mi giro verso Leira, ancora a terra priva di sensi ma non di certo priva di dolore.
"Ha bisogno di un luogo tranquillo" dico ad Aurora. "Deve combattere una dura battaglia. Puoi portarla via da qui?"
PER CHI VOLESSE FARSI UN GIRO SUL MIO SITO: http://www.davisaxmirabilia.it
O SUL MIO BLOG: [/url]http://andaraedintorni.blogspot.it/[/url]
saxosax
 
Messaggi: 669
Iscritto il: 05/10/2010, 12:51
Località: Treviso

Re: Capitolo 4. Ritorno ad Arcaly

Messaggiodi demon black » 06/04/2011, 13:59

Aurora

Guardo Leira ancora priva di sensi "Deve essere ancora colpa del demone dentro di lei" dico senza rivolgermi a nessuno in particolare.
"Bene Daev, spero che non ti spiaccia se ti accorcio il nome, si, Farud, la biblioteca di Farud. Non hai trovato mai l'ingresso perchè....in effetti non ha un ingresso. Solo i suoi monaci e gli eredi al trono possono avervi accesso. Lè è l'erede della Fenice, come io lo sono del Drago, e, come saprai, Farud è fedele alla Fenice."

Mi avvicino ad Alan e gli prendo la mano "OMBRA! LUCE! METTETEVI AL CENTRO!" ordino ai cucciolotti, poi rivolta agli altri" Rodario, prendi la mano di Leira e la mia. Daev, prendi le mani di Leira e di Alan" dopo che abbiamo formato un cerchio chiudo gli occhi "Rodario, chiudi gli occhi e concentrati sui tuoi poteri, espandili e lascia fare a me"
Espando i miei poteri e raggiungo e inglobo quelli di Rodario, sento un'altra presenza magica nel cerchio ma non è Lè... "con una smorfia sulle labbra penso che sicuramente questo Daev non era di certo uno sprovveduto in gita turistica a Fedra.
La luce del drago c avvolge e per un attimo percepisco i poteri di Rodario che tentano di ribellarsi ad essa.

Quando riapriamo gli occhi siamo circondati dalle pareti di pietra di Farud, mi giro verso Daev e gli dico con un sorriso "Benvenuto a Farud"
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24065
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Precedente

Torna a Gli eredi di Fedra: avventura e personaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron