Capitolo 5: Ritorno a Farud

Una famiglia imperiale con dei poteri particolari, eredi al trono che portano il marchio di quel potere e un malvagio pronto a tutto per sterminarli...
Per un'avventura in stile Zimmer-Bradley

Moderatori: yui00, demon black

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi saxosax » 14/09/2011, 13:59

DAEVIRAN

Cammino tranquillo per i corridoi di Fraud. Dovrei trovare la Pulce e parlarle, ma prima voglio fare una cosa.
Entro nella stanza dov'è adagiata Leira, su di un letto semplice, avvolta in coperte blu scuro e verdi. Ad un occhio poco attento potrebbe sembare addormentata, ma guardandola bene si possono notare il dolore e la sofferenza che si celano dietro quei lineamenti decisi, apparentemente tranquilli. Sta lottando, e io ormai nonla posso più aiutare. Forse se avessi ricordato prima... ma no, non avrei potuto fare nulla lo stesso. Il sigillo pentastico era l'unica soluzione, anche se avessi saputo ciò che ho ricordato ora, incontrando la Bibliotecaria capo. Potrei provare a rimuoverlo e sostituirlo con uno a sei simbol, probabilmente un'altro ci proverebbe... decretando di certo la fine per entrambi.
Le scosto una ciocca di capelli umidi dalla fronte. mi sembrano tutte creature così indifese, ora. Così volatili, così effimere... Leira per i canoni normali è molto vecchia, quasi un'immortale, eppure per me, che lo sono molto di più, lei è poco più che una bambina. Sento che vorrei trattenermi di più qui con lei, sento che i miei ligami con il mondo mortale si rafforzano di minuto in minuto, presto sarò totalmente calato nella loro realtà e tutte queste strane sensazioni saranno solo un ricordo. Vivrò ancora, combatterò ancora, morirò ancora... forse amerò ancora.
Una sensazione come un tocco sulla spalla, ma dentro la mia testa. Un avvertimento. Il mio compito in questa vita è proteggere l'erede di Fedra, sono legato a lei indissolubilmente e sento che qualcosa non va.
Faccio per girarmi e riprendere il corridoio per andarla a cercare. mi fermo e mi do dello stupido, ridendo ad alta voce solo per sentirne di nuovo il suono. Non ho nessun bisogno di cercare Aurora, naturalmente. Mi basta...
PER CHI VOLESSE FARSI UN GIRO SUL MIO SITO: http://www.davisaxmirabilia.it
O SUL MIO BLOG: [/url]http://andaraedintorni.blogspot.it/[/url]
saxosax
 
Messaggi: 669
Iscritto il: 05/10/2010, 12:51
Località: Treviso

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi B. Franck » 15/09/2011, 11:10

[Rodario]
Dopo essere stato fermo nel corridoio a pensare mi muovo verso l'esterno dove è andata Aurora Finalmente Va bene che mi segui ma almeno renditi utile non dicendo ovvietà; che gli devo dire, le scuse secondo te bastano visto il casino che hai fatto e con una egoista come lei?...... devi inventarti qualcosa per riportarla a te ma cosa?

Non ho risposta mentre arrivo al giardino e trovo Aurora praticamente a terra come se stesse parlando con qualcuno Quasi sicuramente il drago vero ma deve sentirmi <Quindi, mi stai dicendo che se ti avessi spiegato bene cosa dovevo fare e perchè, avendoti dato le giuste informazioni e le giuste prove che il drago ci mentiva (perchè se ho trovato il modo per uscire dal problema quando lui aveva detto che non c'era modo di uscirne, anzi aveva detto a te come fare ma non voleva che lo scoprissi, allora vuol dire che il drago non aveva detto la verità) tu mi avresti aiutato a uccidermi? ma se non lo avresti fatto nemmeno prima quando non eri ancora innamorata di me, come ci saresti riuscita ora? Dici che ho fatto una violenza contro di te, ma non ti ho ferita perchè sono vivo, e ho rischiato per il tuo popolo per fare in modo che si salvi dalla distruzione e per fare in modo che te non debba soffrire ancora! cosa rimane di sbagliato, non aver seguito il volere del drago? una divinità così potente e onniscente che non ha ancora digeirto il fatto che una persona secoli prima non ha fatto quello che voleva? non mi sembra una divinità benevola una che non accetta l'idea di libero arbitrio; e poi noi cosa dovremmo fare? rimanere bloccati in un limbo perchè secoli fa è accaduto qualcosa di spiacevole? io non ho interesse a essere legato a un problema successo secoli fa; è passato e la gente cambia e tu sai in cuor tuo che sono diverso dal resto della mia famiglia> gli giro attorno e la guardo in faccia sembvbra disorientata <Che ha detto stavolta il drago?>
"Più ti immergi nella lettura di un libro, più il tuo piacere aumenta, la tua indole si affina, la tua lingua si scioglie, la tua abilità si perfeziona, il tuo vocabolario si arricchisce e il tuo cuore è appagato"Jahiz 850 d.c.
Avatar utente
B. Franck
 
Messaggi: 4643
Iscritto il: 25/08/2009, 14:29

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi demon black » 18/09/2011, 8:34

Aurora

Mi sono appena sdraiata quando arriva Rodario e cerca di spiegarmi le cose...non posso contraddirlo perchè ha ragione su tutta la linea, Drago me lo ha appena dimostrato.
Non dico nulla, chiudo gli occhi e sospiro...non so cosa dirgli.
Ma quando si mette davanti a me e mi chiede che cosa mi ha detto Drago, non posso più ignorarlo, devo rispondergli.
Mi metto a sedere, avvolgo le gambe con le braccia, appoggio il viso sulle ginocchia e guardo di lato, non riesco a guardarlo, non riuscirei a sostenere i suoi occhi.
"Non lo so....sono confusa Rodario" riesco a dirgli con un sospiro.
Lui si mette seduto accanto a me e mi chiede che cosa voglio dire.
Ombra e Luce si agitano un pò e, mentalmente, gli ordino di stare tranquilli e che è tutto a posto. Si rilassano e si rimettono sdraiati e, con una mano, distrattamente inizio ad accarezzarli.
"Drago...credo...no, non è vero. Non lo credo, ne sono sicura che lui abbia mentito nei tuoi riguardi" aumento la presa intorno alle gambe come a voler prendere coraggio e continuo, sempre non guardando dalla sua parte.
"Lui era strano, ha cominciato a farneticare. Quando gli ho detto che tu ... cioè i Von Dekker .... insomma, tu e la tua famiglia... quando ho cercato di dirgli che i vostri poteri erano uguali ai nostri e che, quindi, era impossibile che il tuo antenato voleva la mia per avere più potere, lui ha cominciato a farneticare. Ha iniziato a dire che io gli appartengo, che anche la mia antenata era innamorata del tuo avo, che sono solo SUA, che voi non avrete mai i poteri di Fedra, che Tu non mi avrai mai, che tu mi volevi solo per due motivi: perchè i tuoi figli avessero ancora più potere di te e perchè...perchè..." non riesco a dirlo senza diventare rossa come un pomodoro maturo "...per...per...il piacere di generare figli" dopo averlo detto affondo il viso tra le gambe...bene, se prima avevo qualche possibilità, ora proprio non riuscirò a guardarlo in faccia per un bel pò di tempo!
Trovo comunque il coraggio di continuare a parlare "Sono confusa, Rodario. Drago è come se fosse....fuori di testa dalla...so che è assurdo, lo so bene, ma....è come se fosse geloso!" con un sospiro rialzo la testa, l'appoggio di nuovo sulle ginocchia e torno a guardare e coccolare Ombra e Luce.
"Sono confusa....e di certo non ho bisogno di esserlo. No, non ora con tutto quello che dovremmo affrontare! Rael per prima! Senza contare che Leira è ancora incosciente e mio padre è rimasto ad Arcaly sotto l'incantesimo di Leira per non farlo risvegliare. Già...che cosa dirò a mio padre quando si sveglierà? "Buongiorno papà, sai le novità? Tu hai ucciso la mamma ma, non preoccuparti, non è colpa tua. Rael ti aveva stregato per ridurti in un burattino tra le sue mani ma Leira è riuscita a sottrarti da ciò e ti ha fatto dormire per un bel pò! Ah, già, quasi dimenticavo! Rael ha ucciso il tuo gemello e la sua famiglia. Siamo rimasti solo tu, Alan ed io, facciamo festa?" ....quanto vorrei che....no, è meglio non dire niente. La mamma ripeteva sempre di stare attenti ai desideri che si esprimono perchè essi potrebbe realizzarsi ma in maniera molto diversa da quello che vorremmo."
Smetto di coccolare Ombra e Luce che, con un leggero guaito, protestano per ciò e inizio a giocare con qualche filo d'erba.
"Ti amo Rodario, ho fiducia in te e non so se mi perdonerai per prima. So che tu non perdonerai mai Drago per quello che ha fatto per secoli a te e alla tua famiglia, ma ...lui è parte di me. So che Drago ha sbagliato e non ha fatto altro che mentirmi...ma credo che lo abbia fatto solo per quanto riguarda te. Drago mente quando dice che tu mi vuoi solo perchè i tuoi figli abbiano più potere e per...per...insomma per...per generare i tuoi figli!" prendo coraggio e trattenendo il respiro gli domando "Riuscirai lo stesso ad amarmi anche se sai che Drago farà sempre parte della mia vita e, di conseguenza, della tua? Riuscirai a sopportarlo?"
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24065
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi B. Franck » 22/09/2011, 9:25

[Rodario]

Mi siedo davanti a Aurora guardandola negli occhi; gli sposto i capelli dalla testa e le sorrido <'Ro.....sei proprio incredibile; certo che ti amo ancora e non permetterò a nessuna divinità gelosa di farmi dimenticare tale amore...Non ti odio e non potrei mai odiarti> e detto ciò l'abbraccio stretta <Ti ptrei anche dire che non odio assolutamente il drago....prima si ma dopo che mi hai detto tutto questo, non è più odio quello che provo...direi che sono alquanto perplesso, non capisco proprio che gli frulla in testa e devo dire che mi fa puara quanto la Rael cattiva....>
Ultima modifica di B. Franck il 22/09/2011, 12:03, modificato 1 volta in totale.
"Più ti immergi nella lettura di un libro, più il tuo piacere aumenta, la tua indole si affina, la tua lingua si scioglie, la tua abilità si perfeziona, il tuo vocabolario si arricchisce e il tuo cuore è appagato"Jahiz 850 d.c.
Avatar utente
B. Franck
 
Messaggi: 4643
Iscritto il: 25/08/2009, 14:29

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi demon black » 22/09/2011, 11:42

Aurora

"Paura?" gli domando con un sorrisetto malizioso "Ora hai paura di Drago? E poi perchè dovrebbe essere geloso di me? Bah...comunque Drago è sempre stato eccentrico in tutto ciò che fa ma ora l'importante è che tu non abba più la maledizione!"
Starei delle ore tra le braccia di Rodario, circondata dal suo calore!
Mi discosto leggermente perchè ora vorrei sapere quello che è successo, così gli domando "Ora mi puoi spiegare quello che è successo nelle cucine? Come hai fatto a capire che era in quel modo che si doveva agire?" poi, riappoggiandomi completamente a lui, continuo "Sai, io non volevo arrabbiarmi così tanto è solo che...la pietra. Era come se la Pietra alimentasse la mia rabbia e non riuscivo a controllarla. Era come se...ma ora non importa! L'impotante è che ora tu sia con me vivo e non per terra morto!" concludo aumentando la stretta come per accettarmi che Rodario sia davvero con me e non un'illusione dovuta dal dolore per la perdita!
"Ora che la maledizione è andata, dovremmo pensare al tuo demone e a Rael" aggiungo con un sospiro.
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24065
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi B. Franck » 04/10/2011, 16:56

[Rodario]

<Ha perfetto ora qui ti voglio! digli che hai parlato direttamente con il demone avanti> <Ma stai....!> Mi blocco, Aurora non può vedere la proiezione mentale del mio io e se inizio a parlare da solo mi prenderà per matto <No scusa Aurora...il fatto è che non capisco perchè nascondere tutte quelle cose a te, a me....non ha senso, non dobbiamo certamente comprendere il significato di qualcosa che dobbiamo per forza comprendere da soli...mi sembra un atteggiamento di chi vuole giocare alle sue regole senza pensare agli altri....mi domando le altre divinità cosa pensano realmente del drago....> Poi con la faccia imbarazzata e accarezzandogli i capelli <Beh...ecco...credo che sia il momento di stringerti più forte perchè se prima ti sei arrabbiata, ora mi uccidi veramente....Ho compreso tutto, perchè è stato il demone a dirmelo...Quando ero piccolo tentò di prendere il posssesso del mio corpo perchè emanavo una forte energia magica e voleva usarmi per entrare in questa dimensione, ma la maledizione del drago intrappolò anche lui dentro di me e non poteva più fuggire, così mi disse cosa dovevo fare per liberarmi, anche se temo ero conscio del fatto di aver liberato anche quel demone......ma credo che non avendomi usato sia fuggito nella sua dimensione>
"Più ti immergi nella lettura di un libro, più il tuo piacere aumenta, la tua indole si affina, la tua lingua si scioglie, la tua abilità si perfeziona, il tuo vocabolario si arricchisce e il tuo cuore è appagato"Jahiz 850 d.c.
Avatar utente
B. Franck
 
Messaggi: 4643
Iscritto il: 25/08/2009, 14:29

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi saxosax » 14/10/2011, 12:20

DAEVIRAN

La stanza è spaziosa ma c'è poca luce, e anche qui ci sono dei libri. Il letto soffice su cui giace Leira è addossato all'unica parete spoglia e... oh, per le foglie di Lianto!!! Meno male che dovevo andare da Aurora!
Questo è sempre stato e sempre sarà un mio problema. Lo era quando vivevo, lo è ora che non vivo più: se non mi concentro la mia mente è capacissima di andarsene per la sua strada da sola. Avevo avvertito una sensazione di paricolo provenire da Aurora, o almeno io l'ho interpretata così, ed ero convinto di riapparire accanto a lei. Invece sono riapparso qui, nella stanza di Leira (e questo è un mistero, visto che dovrei poterlo fare solo con l'erede di Fedrad).
Ora però il senso di pericolo è passato, credo che dopo tutto non ci fosse bisogno del mio aiuto. Tanto meglio.
Mi avvicino all'unica sedia e la accosto al letto della bella addormentata (e tormentata). Il suo volto è tirato anche nel sonno e gli occhi sotto le palpebre si muovono a scatti, la pelle è calda se pur non febbricitante. Mi siedo. Non posso fare altro.
PER CHI VOLESSE FARSI UN GIRO SUL MIO SITO: http://www.davisaxmirabilia.it
O SUL MIO BLOG: [/url]http://andaraedintorni.blogspot.it/[/url]
saxosax
 
Messaggi: 669
Iscritto il: 05/10/2010, 12:51
Località: Treviso

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi demon black » 16/10/2011, 18:37

Aurora

"Che cosa pensano le altre divinità di Drago? Beh, Fenice ha sempre detto che Drago non è altro che un bambino capriccioso, irriverente, istintivo e non pensa mai prima di agire!" dico a Rodario scoppiando a ridere tra le sue braccia "In effetti, sembra la mia descrizione..." finisco con una smorfia ironica sulle labbra.
Il mio divertimento finisce quando Rodario mi dice che ha parlato con il demone che è...anzi era in lui! Cerco di liberarmi dal suo abbraccio ma la sua stretta non me lo permette e così sbotto "Ma bene, non solo ti sei fatto pugnalare da me, ma hai anche parlato con il demone?! Correggimi se sbaglio...non è lo stesso demone con cui volevo parlare io? Non è lo stesso demone con cui tu mi hai vietato di parlare perchè non sapevi quello che sarebbe potuto succedere? Non è che magari se mi permettevi di parlarci, avremmo potuto sciogliere la maledizione tanto tempo fa? Sei...sei....ahhh! Vorrei prenderti a calci se solo riuscissi a liberarmi dalle tue braccia!" finisco cercando sempre di liberarmi dalle sue braccia ma poi, come se solo in quel momento me ne fossi accorta "Aspetta un attimo....Rodario?! Tu sei Rodario, giusto? Rò che fine ha fatto? Voglio parlare con lui e chiedergli come diavolo ha potuto permetterti di fare tutto questo senza imperdirtelo in qualche modo! certo, i risultati sono ottimi ma....se il demone non c'è più, che fine ha fatto Rò?"
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24065
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi B. Franck » 24/10/2011, 10:48

[Rodario]
Mantengo la presa su Aurora per non lasciarla andare <Lo sapevo che ti arrabbiavi, ma ti ripeto non avevo molta scelta...E poi lui mi voleva usare ma non sapeva della maledizione, e scoprendolo dopo ha capito che non poteva usarmi per giungere in questo mondo> Poi un pò imbarazzato riguardo la domanda sul mio secondo io dico <Ecco....qui invece la cosa si complica; a quanto pare l'aumento dei miei poteri ha creato un mutamento anche in quell'altra mia parte che è uscita dal mio cropo ed ora....Ha una sua forma astrale separata, che però solo io posso vedere a quanto pare> dirà a bassa voce ad Aurora "finalmente ti sei ricordato della mia presenza, iniziavo a preoccuparmene decisamente" <Su non esagerare....e comunque fatti vedere anche da Aurora a questo punto lo puoi fare?> "Dipende...credo che il soggetto debba avere un forte controllo della magia su di se....digli di girarsi alla sua sinistra e di alzare la mano destra, io gliela toccherò e vedrò di mettermi in contatto con lei" A quelle parole mi giro <'Ro per favore alza la mano destra in alto e vediamo di risolvere questo problema>
"Più ti immergi nella lettura di un libro, più il tuo piacere aumenta, la tua indole si affina, la tua lingua si scioglie, la tua abilità si perfeziona, il tuo vocabolario si arricchisce e il tuo cuore è appagato"Jahiz 850 d.c.
Avatar utente
B. Franck
 
Messaggi: 4643
Iscritto il: 25/08/2009, 14:29

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi demon black » 24/10/2011, 12:36

Aurora

Accetto riluttante la sua spiegazione sul demone ma, quando mi dice che lui e Rò si sono separati e di alzare la mano, lo guardo allibita.
"Alzare la mano?!" lui mi incoraggia a farlo con un cenno della sua mano...bah!
Comincio a pensare che la pugnalata devo avergliela data bella forte e che abbia intaccato qualche neurone!
Piano piano alzo la mano e..niente! Nulla all'infuori dell'aria e di....qualcosa di morbido?
"Ma che....?"
Tasto meglio l'aria e...si, mi sembra di affondare in qualcosa di morbido!
"E' morbido!" confuso mi giro verso Rodario "Sembra di affondare la mano in qualcosa di morbido e....è Rò?" domando al colmo dello stupore.
"Sto toccando Rò?"
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24065
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi B. Franck » 05/11/2011, 11:23

Rodario

"<Qualcosa di morbido ma guarda te con chi mi ritrovo a parlare.....Fa piacere rivederti; a quanto pare se voglio posso manifestarmi ad altri senza problemi> dirò avvicinandomi <Bene....io non ho potuto farci niente....temeva molto per la tua vita e il tuo regno e ha fatto di testa sua. Però effettivamente il demone è scomparso, non c'è più e forse è tornato davvero nel suo mondo ma non assicuro la cosa in modo assoluto...potrebbe esserci un trucco in questa storia>"
"Più ti immergi nella lettura di un libro, più il tuo piacere aumenta, la tua indole si affina, la tua lingua si scioglie, la tua abilità si perfeziona, il tuo vocabolario si arricchisce e il tuo cuore è appagato"Jahiz 850 d.c.
Avatar utente
B. Franck
 
Messaggi: 4643
Iscritto il: 25/08/2009, 14:29

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi demon black » 05/11/2011, 15:52

Aurora

Guardo Rò e poi Rodario....sorrido e scuoto la testa. Ora che si sono separati sono felice anche se...con Rò dentro Rodario, potevo stare un pò più sicuro che, con quest'ultimo a fargli da "coscienza", non sarebbe stato avventato nelle sue decisioni.
Mentre sto pensando a questo, ascolto anche Rò che mi spiega la situazione e, quando mi dice che Rodario lo ha fatto per me, mi giro vers di lui e lo guardo con tutto l'amore che provo per lui.
Ma la fine della sua frase, mi riporta ala realtà "Trucco? Che genere di trucco?" domando sorpresa "Il demone potrebbe tornare? Ma come è possibile? Voglio dire...va e viene come gli pare? Ora che non c'è lui, non potreste alzare...che ne so...delle difese mentali per impedire a lui e a qualsiasi altra entità di avere il controllo su Rodario?"
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24065
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: Capitolo 5: Ritorno a Farud

Messaggiodi B. Franck » 06/11/2011, 23:47

Rodario

<Non è questo....Io Aurora non ho prove che indichino che il demone se ne sia tornato nel suo mondo; non posso dirtelo con certezza ergo...potrebbe averci usato per entrare comunque in questo mondo, forse aspettava solo il momento giusto, forse dentro Rodario ha scoperto che doveva essere lui a liberarlo...come già detto non posso assicurarti nulla del genere il che ci porta ad un grosso dilemma....Un demone pratico di raggiri, dove andrebbe in questo mondo secondo te?>
"Più ti immergi nella lettura di un libro, più il tuo piacere aumenta, la tua indole si affina, la tua lingua si scioglie, la tua abilità si perfeziona, il tuo vocabolario si arricchisce e il tuo cuore è appagato"Jahiz 850 d.c.
Avatar utente
B. Franck
 
Messaggi: 4643
Iscritto il: 25/08/2009, 14:29

PrecedenteProssimo

Torna a Gli eredi di Fedra: avventura e personaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron