Il canto di sangue di Anthony Ryan

Scopri i Fantasy della Locanda da Tolkien a Paolini, da Martin alla Troisi, QUI centinaia di recensioni di romanzi che hanno fatto la storia del fantasy

Moderatori: nihal87, demon black

Il canto di sangue di Anthony Ryan

Messaggiodi Il Prenna » 01/05/2014, 11:19

Immagine

Questo romanzo mi ha colpito per caso in biblioteca, forse per il titolo, forse per il fatto che non riporta nessun consiglio per gli acquisti (nessun nuovo martin in vista ecc..) e ho deciso di leggerlo.

Si è rivelato una piacevole sorpresa, anche se in realtà è un lungo preambolo per quello che, se le premesse sono queste, diventerà una delle mie saghe preferite.

La storia narra le vicende di Vaelin Al Sorna con una insolita modalità.

Il racconto ce lo fa vedere con gli occhi di un suo nemico, quando, in catene dopo una guerra disastrosa contro l'impero, viene portato come tributo a un nazione vicina, che aveva motivi di risentimento con la sua famiglia.

Al Sorna è l'uomo dai molti nomi, Lama Buia, Uccisore di Speranza e tanti altri che ci verranno spiegati nel racconto. Il narratore di questi intermezzi nel presente è il poeta\storico di corte dell'imperatore, grande amico della Speranza, che nel lungo viaggio via mare si fa raccontare da Al Sorna la storia della sua vita e il perché della guerra.

Ed ecco che la narrazione passa a Vaelin, che parte dal raccontarci della sua infanzia e di come, appena morta sua madre, fu affidato dal padre alle "cure" del sesto ordine della fede, ossia i difensori e guerrieri della Fede.

PIan piano capisci che nel suo regno unificato, fatto di quattro feudi riuniti insieme dal Re attraverso sanguinose guerre la religione ha un peso fondamentale ed esistono sei ordini che coprono tutti gli ambiti della conoscenza umana. Ci sono gli spirituali, quelli dedicati alla guarigione, quelli dedicati a combattere le eresie, quelli dedicati alla meditazione, quelli dedicati alla conoscenza ed infine i guerrieri, votati a tenere la pace nei territori nel regno e a stroncare con la forza ogni minaccia alla Fede. A capo di ogni ordine siede un Aspetto, che comanda questi ordini monastici che sono quasi indipendenti dal Re.

Proprio in questo ordine si svolgono quasi tutte le vicende di Vaelin, che in proseguo di prove, avvenimenti, sorprese e grande azione si muove da novizio fino a diventare una pedina fondamentale del sesto ordine e fino a diventare la lama del regno, ossia la spada del re che deve difendere la sua giustizia.

In tutto questo Vaelin è guidato dal canto del sangue, una specie di sesto senso che lo guida e lo avvisa dei pericoli, che pian piano impareremo a conoscere.

In tutto questo si intrecciano le vicende dei suoi compagni, gli intrighi di corte, le battaglie e le uccisioni per tenere segreti e mostrare poteri, un complotto che minaccia il mondo e una grande guerra contro l'enorme impero che si trova al di la del mare.

Il ritmo è serrato, i personaggi ben descritti e mai banali, con i loro pregi e i loro difetti... l'unica cosa è che questo libro in realtà è una lunga presentazione del mondo e del personaggi, che lascia intuire che la più grande battaglia del nostro eroe deve ancora venire.

Insomma un bel libro come non ne leggevo da tempo!!
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: Il canto di sangue di Anthony Ryan

Messaggiodi Il Prenna » 12/02/2017, 14:30

La serie dell'"Ombra del Corvo" comprende anche:

2. Il signore della Torre

Immagine

Dopo anni di prigionia nell’Impero Alpirano, Vaelin Al Sorna è tornato nel Regno. Non è più il guerriero al servizio della Fede che era un tempo: ha deciso di abbandonare l’Ordine cui apparteneva e ora la sua spada è avvolta in un fagotto di tela, per non essere più usata.

Ma anche il Regno è cambiato: sul trono che fu del cospiratore e guerrafondaio Janus, ora siede suo figlio Malcius, intenzionato a costruire palazzi, strade e ponti, e anche più tollerante verso i diversi orientamenti religiosi; nel frattempo sua sorella, la principessa Lyrna, sta andando a stipulare una pace con i selvaggi Lonak.

Il re nomina Vaelin Signore della Torre delle Lande Settentrionali e lo invia a nord per governare quelle terre. Ma nel frattempo una nuova minaccia sta sorgendo, un’invasione pianificata da lungo tempo da una forza al di là dell’oceano, intenzionata a spazzar via il Regno. E per fronteggiarla, Vaelin, guidato dal canto del sangue, il dono magico che gli scorre nelle vene, sarà costretto dopo molto tempo a rimettere mano alla spada.


3 La regina Rossa

Immagine

Dopo aver combattuto fin quasi alla morte, la regina Lyrna è determinata a scacciare l’esercito invasore volariano e riconquistare l’indipendenza del Regno Unificato. Ma per portare a compimento i propri piani, stavolta non le basterà radunare le forze a lei fedeli. Dovrà scendere a patti con coloro che sono in possesso del dono del Buio, esseri ripugnanti che ha sempre detestato, e condurre la guerra alle porte delle fortezze nemiche. Adesso più che mai, l’esito della battaglia e il destino del regno poggiano sulle spalle di Vaelin Al Sorna, il Signore della Torre delle Lande Settentrionali. La prova che sarà chiamato ad affrontare si rivelerà la più ardua. L’esercito volariano ha un nuovo misterioso alleato, una forza in grado di governare l’oscurità e donare l’immortalità a chi promette di servirla. Vaelin Al Sorna dovrà sconfiggere un nemico mai affrontato prima, che non può essere ucciso, ed è chiamato all’impresa proprio quando il Canto del Sangue, il mistico potere che lo ha reso un invincibile guerriero, sembra destinato a tacere per sempre...


Immagini e quarta copertina dal sito di Fanucci editore
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: Il canto di sangue di Anthony Ryan

Messaggiodi Il Prenna » 12/02/2017, 14:36

Che dire... il primo romanzo aveva un ritmo serrato e il personaggio di Al Sorna è davvero ben fatto... la fine del primo libro secondo me è una piccola chicca della letteratura fantasy:

:
Spoiler:
un intero libro in preparazione allo scontro in cui Al Sorna doveva uscire umiliato e preferibilmente morto e invece ne esce vittorioso, sempre più leggendario e soprattutto il tutto dura circa trenta secondo e se ne va come se nulla fosse, una scena davvero epica...


Nel secondo e nel terzo libro l'autore secondo me cerca di colpire il bersaglio più grande delle sue capacità... rimangono il ritmo serrato e i personaggi descritti bene e pieni di vita, ma la storia prende una piega che non mi ha catturato, fino alla battaglia finale che mi ha lasciato un po' li...

Non sono brutti libri, anzi se non avessero avuto il primo libro a farli da contrasto sarebbero davvero carini, ma vista la promessa del primo devo dire che sono rimasto un po' deluso... anche se alcuni passaggi alcuni personaggi (specie il settimo ordine) sono davvero stupendi.
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno


Torna a Romanzi e Saghe Fantasy

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron