"Il Dominio del Fuoco" di Sabaa Tahir

Scopri i Fantasy della Locanda da Tolkien a Paolini, da Martin alla Troisi, QUI centinaia di recensioni di romanzi che hanno fatto la storia del fantasy

Moderatori: nihal87, demon black

"Il Dominio del Fuoco" di Sabaa Tahir

Messaggiodi Il Prenna » 24/06/2017, 14:03

1. Il dominio del fuoco

Immagine


C'è stato un tempo in cui la sua terra era ricca di arte e di cultura. Laia non può ricordarsene, eppure ha sentito spesso i racconti su come fosse la vita prima che l'Impero trasformasse il mondo in un luogo grigio e dominato dalla tirannia, dove la scrittura è proibita e in cui una parola di troppo può significare la morte. Laia lo sa fin troppo bene, perché i suoi genitori sono caduti vittima di quel regime oppressivo. Da allora, lei ha imparato a tenere segreto l’amore per i libri, a non protestare, a non lamentarsi. Ma la sua esistenza cambia quando suo fratello Darin viene arrestato con l’accusa di tradimento. Per lui, Laia è disposta a tutto, anche a chiedere aiuto ai ribelli, che le propongono un accordo molto pericoloso: libereranno Darin, se lei diventerà una spia infiltrata nell'Accademia, la scuola in cui vengono formati i guerrieri dell'Impero…
Da quattordici anni, Elias non conosce una realtà diversa da quella dell'Accademia. Quattordici anni di addestramento durissimo, durante i quali si è distinto per forza, coraggio e abilità. Elias è la promessa su cui l'Impero ripone le proprie speranze. Tuttavia, più aumenta la fiducia degli ufficiali nei suoi confronti, più lui vacilla, divorato dai dubbi. Vuole davvero diventare l'ingranaggio di un meccanismo spietato e senza scrupoli? Il giorno in cui conoscerà Laila, Elias troverà la risposta. E il suo destino sarà segnato.


Copertina e bigino dal sito di Editrice Nord

2. A Torch Against the Night

Immagine

Per tutta la vita, a Elias è stato ripetuto che il suo destino era servire l'Impero. Ma tutto è cambiato quando lui si è rifiutato di giustiziare Laia, una schiava la cui unica colpa era sognare un mondo migliore. In quell'istante, Elias ha capito di non voler diventare lo strumento di un regime oppressivo e autoritario, che ha proibito ogni forma di scrittura. E per questo è stato condannato a morte. Tuttavia in suo aiuto è accorsa Laia, che adesso gli propone un patto: lei lo farà scappare se, in cambio, lui la guiderà fino a Kauf, la famigerata prigione in cui sono reclusi i traditori, e l'aiuterà a organizzare l'evasione di suo fratello Darin. Elias accetta e, ben presto, i due si ritrovano a marciare attraverso una terra selvaggia e irta di pericoli, costantemente braccati dall'esercito imperiale. Ed Elias scoprirà troppo tardi che tra i soldati che danno la caccia a lui e a Laia c'è anche Helene, la sua compagna di addestramento, la sua amica più fidata. L'unica che è sempre stata in grado di prevedere ogni sua mossa. E adesso Helene ha un solo, straziante obiettivo: ucciderlo...


Su questo secondo volume lo davano in uscita a maggio in Italiano, ma non ne ho trovato traccia... peccato vi terrò aggiornati, altrimenti entrerà in coda in lingua originale :)
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: "Il Dominio del Fuoco" di Sabaa Tahir

Messaggiodi Il Prenna » 24/06/2017, 14:23

Ho comprato questo libro in offerta lampo su Kindle e poi è rimasto a vegetare li finché Gio non lo ha usato come titolo nel fantaimpiccato.

Devo dire che è stata una piacevole sorpresa :)

L'ambientazione, che spero si sviluppi meglio nel prossimo libro, vede una porzione di mondo sotto il rigido controllo dell'impero Marziale, un simpatico incrocio tra il peggio dell'impero romano e il peggio di Sparta (mi ha ricordato per alcuni tratti 300, specie con la storia degli Auguri) un impero votato alla guerra e al controllo con la violenza delle popolazioni sottomesse.

Di questi popoli se ne vedono in particolare due:

I dotti sono un popolo con un passato grandioso, ma di cui si sono perse le tracce. Sono sapienti, ma tutto il loro sapere non è valso nulla contro l'acciaio dei Marziali. Ma come ogni popolo che si rispetti, sotto le ceneri della distruzione covane le fiamme della rivolta.

Poi ci sono i nomadi del deserto, detentori delle storie e delle antiche leggende, ma a parte questo e il fatto che sono meno tartassati dei dotti non ci vengono svelati molti dettagli.

In questo contesto la storia segue le orme di Laia e Elias, figlia dei capi della rivolta che sono stati giustiziati e uno dei migliori allievi dell'accademia, dove la nuova classe dirigente dei Marziali viene formata a suon di atrocità e violenza.

I due cammini partono da punti diametralmente opposti, ma vuoi l'umanità di Elias, vuoi la cattiva sorte di Laia, i loro cammini si intrecciano dando vita a una svolta che potrebbe cambiare i destini del mondo.

Durante le loro storie conosciamo diversi personaggi e sentiamo diverse storie, mentre i nostri eroi si avvicinano a grandi passi alla fine del libro (che però non è altro che l'inizio di una nuova avventura).

I punti di forza di questo romanzo secondo me sono l'immediatezza della prima persona, il fatto che i personaggi hanno molti dubbi e paure, per cui non sono come Conan per esempio, e la trama che ti tiene spesso con il fiato in sospeso.

Per contro però ci sono alcuni punti che non mi sono piaciuti o che al momento mi risultano essere ancora oscuri (oltre a quelli che sono oscuri per un chiaro motivo... come chi è il cattivone di turno) però ci sono alcune scelte di storia che non mi sono chiare... la resistenza pare un catorcio ma è in grado di fare cose incredibili, la protagonista è talmente credulona che ha volte ti viene voglia veramente di capire se ci è o ci fa, alcune passaggi mi hanno lasciato l'amaro in bocca, ma spero che il secondo (e da quel che ho capito ultimo, cosa che apprezzo parecchio) lavi via queste pecche e ci regali una storia da leggere e rileggere :)
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: "Il Dominio del Fuoco" di Sabaa Tahir

Messaggiodi niji » 26/06/2017, 23:28

Ecco, questo è l'altro che ho sentito in audiobook... mi fa piacere sapere che sono solo due! Ogni tanto ci vuole una storia che non vada avanti per sempre! :-P Non avevo collegato finché non ho letto la trama, perché il titolo originale è piuttosto diverso (An Ember in the Ashes)
Mi sembra che l'autrice un po' voglia fare la cupa tanto per, la gente è cattiva perché è cattiva, e lì in mezzo essere attratti da tizio o da caio mi sembra un po' fuoriluogo, ma è una cosa piuttosto marginale e quindi lasciamo correre. L'ambientazione comunque è curiosa, per quanto si sia visto molto poco in questo libro... spero anche io che venga più approfondita nel seguito!
Non so se non si prestasse granché al mio ascolto superficiale o se avrei avuto la stessa opinione leggendolo, però non mi ha stra affascinata... ma comunque penso che ascolterò anche il seguito, magari tra un po'.
Stubbornness is a much maligned quality.
Avatar utente
niji
 
Messaggi: 3345
Iscritto il: 17/09/2009, 10:44
Località: Londra

Re: "Il Dominio del Fuoco" di Sabaa Tahir

Messaggiodi Il Prenna » 05/02/2018, 23:14

Ho presi il seguito e lo ho iniziato... Sono solo a 100 pagine e per ora i personaggi sono ancora alle prese con le conseguenze del finale del primo...

Nel frattempo si iniziano a intravedere

:
Spoiler:
I segni dell'amore tra i due protagonisti... Non che non me lo aspettassi, ma temo voglia dire che Helen faccia una brutta fine... Peccato mi stava simpatica
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: "Il Dominio del Fuoco" di Sabaa Tahir

Messaggiodi gio » 07/02/2018, 14:43

Ah che belli questi libri! Letti entrambi e parecchio amati. Sarò contenta di leggere il terzo!

Il secondo riserva sorprese decisamente toste... Io amo il personaggio di Elias. Belle le ambientazioni, originale l'idea.
Avatar utente
gio
Amministratore
 
Messaggi: 23802
Iscritto il: 22/10/2008, 18:38

Re: "Il Dominio del Fuoco" di Sabaa Tahir

Messaggiodi Il Prenna » 07/02/2018, 16:09

Non so per quale motivo mi ero convinto che fossero solo 2... Ho finito ieri sera il secondo e sono rimasto un filo appeso... Però non mi è dispiaciuto la piega che ha preso la storia allargando gli orizzonti.
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: "Il Dominio del Fuoco" di Sabaa Tahir

Messaggiodi gio » 08/02/2018, 19:08

Il Prenna ha scritto:Non so per quale motivo mi ero convinto che fossero solo 2... Ho finito ieri sera il secondo e sono rimasto un filo appeso... Però non mi è dispiaciuto la piega che ha preso la storia allargando gli orizzonti.



sorprende, vero?
Avatar utente
gio
Amministratore
 
Messaggi: 23802
Iscritto il: 22/10/2008, 18:38

Re: "Il Dominio del Fuoco" di Sabaa Tahir

Messaggiodi Il Prenna » 09/02/2018, 10:13

Un cambio di prospettiva davvero sorprendente :-P

Non me lo aspettavo proprio :-P
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno


Torna a Romanzi e Saghe Fantasy

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron