La Saga dell' Invasione di Harry Turtledove

La Saga dell' Invasione di Harry Turtledove

Messaggiodi lord jack » 22/01/2010, 11:10

Immagine Immagine

Immagine Immagine

Dall'occupazione nazista di Parigi all'inferno scatenato dai giapponesi su Pearl Harbor, dall'assedio di Leningrado alla battaglia di Midway, la seconda guerra mondiale sta incendiando la Terra. Ma il vero nemico non è ancora arrivato... Gli invasori sembrano inarrestabili, dotati di una tecnologia sconosciuta; e mai i popoli della terra sono stati così divisi: un'alleanza tra americani e giapponesi, tra inglesi e nazisti è al di là dell'immaginabile. Ma forse l'alternativa è ancora peggiore...

Incomincio dunque con un'ucronia fantascientifica, a mio parere una delle migliori.
Nel bel mezzo della Seconda Guerra Mondiale, arriva una flotta d'invasione aliena, determinata a conquistare con la forza il pianeta. Ma c'è un problema: avendo spiato la Terra nei tempi medievali, gli alieni non si aspettavano certo un simile avanzamento tecnologico. Essi sono pur sempre di più e meglio armati, ma i popoli della Terra (già pronti al combattimento) potrebbero sopravvivere formando alleanze contro il nemico comune.
Leggendo i vari libri, è impossibile non notare come questi siano libri molto ben pensati. La narrazione segue diverse storie parallele nei vari angoli del globo; i protagonisti non sono capi di nazioni, ma gente comune o soldati. In questo modo il lettore si sente più coinvolto, e la lettura è anche più leggera. D'altro canto anche i leader politici sembrano assolutamente realistici nei modi e nelle decisioni.
Gli alieni poi per me sono il massimo. I classici rettiloidi con pistole laser direttamente dalla fantascienza anni '60. Eppure anche loro dopo poco risultano realistici, vuoi per il contrasto con il realistico mondo terrestre, vuoi per i loro personaggi (vengono seguiti anch'essi durante la saga) alla fin fine molto profondi.
Concludendo, una serie per me assolutamente da leggere, sia per la storia sia per la maestria nello scriverla.
Avatar utente
lord jack
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 21/11/2009, 13:04
Località: Reggio Emilia

Re: La Saga dell' Invasione di Harry Turtledove

Messaggiodi Il Prenna » 22/01/2010, 11:33

Uhm ottimo consiglio, filano dritti in lista di attesa!!
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: La Saga dell' Invasione di Harry Turtledove

Messaggiodi B. Franck » 26/01/2010, 20:48

I libri che riguardano il ciclo dell'invasione, sono i primi che ho letto riguardo Turtledove e li ho trovati molto ma molto interessanti; rari sono i momenti di noia, dato che la tensione della situazione nè globale è sentita in tutto il mondo; dal secondo libro poi la storia prende una piaga alquanto apocalittica con il rischio di distruzione totale pur di difendere la liberta dell'umanità (che poi sarebbe la libertà delle nazioni più potenti che sono state in grado di difendersi dall'invasione), e poi i personaggi sono ben caratterizzati e molto profondi. L'unico mio rammarico e che anche in questa storia, l'Italia fa una brutta figura; da dopo la prima riunione dei sei grandi, dove si dice che il conte Ciano no partecipa, perchè gli italiani si sono già arresi. Speravo in qualcosa di più dalle formazioni di partigiani più legate al comunismo o al mondo anglo-americano, ma alla fine finiamo nell'essere inglobati nel grande Reich tedesco....>_>
"Più ti immergi nella lettura di un libro, più il tuo piacere aumenta, la tua indole si affina, la tua lingua si scioglie, la tua abilità si perfeziona, il tuo vocabolario si arricchisce e il tuo cuore è appagato"Jahiz 850 d.c.
Avatar utente
B. Franck
 
Messaggi: 4755
Iscritto il: 25/08/2009, 14:29


Torna a UCRONIE

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron