In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Leggere, rileggere, e leggere ancora. Come, quando, cosa e perchè...

Moderatore: nihal87

In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi SeanMacMalcom » 28/06/2011, 16:07

Questa frase fatta, perché tale mi viene da considerarla, la continuo a ritrovare come spiegazione applicata a dozzine di questioni.
C'è crisi nell'editoria? E' perché ci sono più scrittori che lettori.
Esistono gli editori a pagamento? E' perché ci sono più scrittori che lettori.
Il fantasy italiano fa schifo? E' perché ci sono più scrittori che lettori.
Non riusciamo ad avere la traduzione della saga XXX famosissima all'estero? E' perché ci sono più scrittori che lettori.

Partendo dal presupposto che in una tale frase, "scrittore" abbia da essere tradotto come "colui che scrive", e "lettore" come "colui che legge", per non ricadere nell'annosa questione nel merito di chi abbia da essere considerato quale uno scrittore, è possibile che in Italia ci siano più scrittori che lettori?
Considerando la questione da un punto di vista matematico, il fatto che l'insieme degli scrittori sia considerato maggiore rispetto a quello dei lettori, implica che pur considerando X persone sia nell'insieme degli scrittori che in quello dei lettori, esiste comunque un quantitativo Y di scrittori (e non lettori) e un quantitativo Z di lettori (e non scrittori) tale per cui Y > Z.
Ma è davvero possibile questo?
E' davvero possibile che in Italia vi siano Y persone che scrivono senza leggere?
E che queste Y persone che scrivono senza leggere siano superiori a tutte le persone che leggono senza scrivere?!

... ma sei un idiota. E' chiaro come tutto questo abbia da considerarsi quale enfatizzazione a scopo metaforico. Ovviamente non ci sono più scrittori che lettori. Ma ci sono lo stesso troppi scrittori in confronto al numero di lettori...

Ok. Ammettendo che io sia un idiota (non sarebbe una grande scoperta :roll: :roll: :roll: ), e ammettendo che la frase vada presa in maniera metaforica, è davvero possibile, allora, che tale asserzione abbia da essere accettata quale giustificatrice per ogni male?
E' possibile che se una piccola casa editrice decide di chiudere i battenti, ciò avvenga perché in Italia ci sono più scrittori che lettori? O che il fantasy italiano faccia schifo perché in Italia ci sono più scrittori che lettori?

E ancora... è possibile che tanta voglia di scrivere sia una singolarità unica del nostro Paese?
In UK davvero nessuno scriva, fatta eccezione per la Rowling, Pratchett, Gaiman e altri nomi famosi?
O che in USA nessuno scriva, fatta eccezione per Brooks, King, Martin e altri nomi famosi?!

A voi l'ardua sentenza...
Avatar utente
SeanMacMalcom
 
Messaggi: 9926
Iscritto il: 15/09/2009, 14:59
Località: Torino

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi demon black » 28/06/2011, 16:16

Francamente non so se sia vero :roll: :roll: :roll:
...io di certo non passerò mai dall'altra parte del tavolo! :lol: :lol: :lol:
Anche perchè i miei scritti fanno pena :? :? :?
Ultima modifica di demon black il 28/06/2011, 17:14, modificato 2 volte in totale.
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24893
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi Tremalnaik » 28/06/2011, 17:01

Penso che in Italia il problema sia semplicemente che ci sono pochi lettori, c'è poca gente che ama passare il proprio tempo in compagnia di un libro in confrono alla gente che preferisce guardare, ad esempio, il grande fratello :!: Se non avete la fortuna di avere come amici persone che condividono questo vostro amore, vi può capitare che l'incontro casuale di un vostro simile vi sembri il più bel dono che la provvidenza possa farvi per almeno un mese :!:
Dio, concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare,
il coraggio di cambiare le cose che posso, e la saggezza per conoscere la differenza.
Tremalnaik
 
Messaggi: 9921
Iscritto il: 30/09/2009, 15:44
Località: Cagli (PU)

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi yui00 » 28/06/2011, 17:02

Quoto Trem!
Mi spiace dirlo, ma le uniche persone con cui posso parlare di un libro siete voi, mamma e il moroso
Dog goes woof, cat goes meow, bird goes tweet and mouse goes squeek.
Cow goes moo, frog goes croak and the elephant goes toot.
Ducks say quack and fish go blub and the seal goes ow ow ow.
But there's one sound that no one knows
WHAT DOES THE FOX SAY?
Avatar utente
yui00
 
Messaggi: 7340
Iscritto il: 09/11/2009, 21:06
Località: Monza-Monza e Brianza-Lombardia-Italia-Europa-Terra-Via Lattea-Universo

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi niji » 28/06/2011, 17:03

Personalmente mi è capitato di leggere persone affermare di scrivere senza essere dei lettori, con la scarsa scusante che così "non sono influenzati da altro e faranno qualcosa di realmente originale". Ovviamente la cosa mi farebbe ridere, se non mi facesse piangere.
Così come ci sono tantissimi scrittori che leggono solo l'ultimo best seller, però è alla piccola editoria che si rivolgono per pubblicare, senza alimentarla come lettori: ho letto da qualche parte di una casa editrice che chiedeva a chi volesse mandare un manoscritto semplicemente la prova di acquisto di un loro libro. A me sembra logico: manco sai cosa pubblica una casa editrice e gli vuoi affidare il tuo lavoro? Invece la cosa ha generato moltissime proteste. Credo che dia l'idea della situazione...
Se gran parte degli scrittori sono accecati dal proprio ego, ed è per questo che scrivono e quindi pubblicano, non c'è da stupirsi se è la vanity press a spopolare e non c'è un reale interesse nella piccola editoria di qualità.
Forse non saranno più dei lettori, questa sicuramente è un'iperbole, ma probabilmente sono troppi anche se certamente la colpa non sta unicamente in un ruolo piuttosto che in un altro. E' un po' tutto il sistema che mi pare malaticcio.
Stubbornness is a much maligned quality.
Avatar utente
niji
 
Messaggi: 3345
Iscritto il: 17/09/2009, 10:44
Località: Londra

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi yui00 » 28/06/2011, 17:08

niji ha scritto:Personalmente mi è capitato di leggere persone affermare di scrivere senza essere dei lettori, con la scarsa scusante che così "non sono influenzati da altro e faranno qualcosa di realmente originale". Ovviamente la cosa mi farebbe ridere, se non mi facesse piangere.


Quoto anche questo, è impossibile essere scrittori se prima non si è lettori, se non si sa leggere non si può nemmeno scrivere
Dog goes woof, cat goes meow, bird goes tweet and mouse goes squeek.
Cow goes moo, frog goes croak and the elephant goes toot.
Ducks say quack and fish go blub and the seal goes ow ow ow.
But there's one sound that no one knows
WHAT DOES THE FOX SAY?
Avatar utente
yui00
 
Messaggi: 7340
Iscritto il: 09/11/2009, 21:06
Località: Monza-Monza e Brianza-Lombardia-Italia-Europa-Terra-Via Lattea-Universo

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi demon black » 28/06/2011, 17:16

Comunque, seriamente :ugeek: ....secondo me è vero il contrario :ugeek:
Sono più i lettori che i scrittori :geek:
Mettendo anche il presupposto che non tutti gli scrittori leggono (ma allora mi domando: che caspita scrivono se non leggono? :roll: ), i lettori sarebbero comunque la maggioranza perchè a quelli che leggono solo, si aggiungono quelli che leggono e scrivono :ugeek:
Parlando di cifre ipotetiche....
Ci sono 150 scrittori e 120 lettori, 100 dei scrittori non leggono e 50 si. I 50 che leggono, vanno ad assommarsi ai 120 lettori, quindi ci sarebbero 170 lettori e 150 scrittori.
Metti caso che i lettori di partenza sono di meno, anche in quel caso la teoria dei " più scrittori e meno lettori" sarebbe sbagliata perchè sarebbe una parità!
Esempio: 150 scrittori contro 100 lettori, messo così vincono gli scrittori. Ma se ci sono sempre quei 50 scrittori anarchici e ribelli che non seguono la massa e aprono un libro, il risultato sarebbe una parità perchè essi verrebbero aggiunti ai lettori già esistenti :ugeek:
Cioè 150 scrittori e 150 lettori (i 100 iniziali + i 50 scrittori che leggono)

ok...mi sta fumando il cervello, non sono abituata a tutti questi calcoli astronomici, a matematica avevo 3 :oops: :oops:

Secondo me, la teoria che ci sono più scrittori che lettori non è applicabile ed è molto variabile come veridicità perchè tutto dipende solo ed esclusivamente dagli scrittori :ugeek:
Se ci sono scrittori che leggono, essi vanno aggiunti ai lettori che leggono (ma dai! :o lettori che leggono :o ...che genio che sono :ugeek: ) e, in questo modo, l'equilibrio dalle due parti è ristabilito :ugeek:
Sono gli scrittori che fanno pendere l'ago della bilancia su una o su entrambe le parti.
Quindi la domanda più corretta è: ma gli scrittori leggono oltre che scrivere? :ugeek:
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24893
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi nihal87 » 28/06/2011, 17:19

sicuramente su anobii si -.-
Nel gruppo anobiano della Terra di Altrove una ragazza ha creato una discussione chiedendo chi ha scritto libri... sono spuntati come funghi! Senca contare le decine di discussioni in cui scrittori propongono i loro libri per le catene!
Quindi... penso che sì in Italia siamo a questo livello in cui abbiamo troppi scrittori per i lettori che abbiamo.
Immagine
Avatar utente
nihal87
 
Messaggi: 6862
Iscritto il: 23/03/2010, 14:26
Località: Cesena, Emilia-Romagna

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi demon black » 28/06/2011, 17:38

nihal87 ha scritto:Senca contare le decine di discussioni in cui scrittori propongono i loro libri per le catene!


Quelle io le ho sempre e solo considerate un modo come un altro per farsi conoscere e basta ;)

Comunque se dobbiamo basarci sulle catene di letture di anobii...i miei calcoli sono giusti.
Alcuni scrittori partecipano alle catene oltre che mettere il loro libro a disposizioni, quindi...è lo scrittore, e non il lettore, che fa pendere l'ago della bilancia :ugeek:
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24893
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi niji » 28/06/2011, 17:40

e invece nel dire "ci sono più scrittori che lettori forti" secondo voi si sbaglia di molto? secondo me no... :geek:
Stubbornness is a much maligned quality.
Avatar utente
niji
 
Messaggi: 3345
Iscritto il: 17/09/2009, 10:44
Località: Londra

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi demon black » 28/06/2011, 17:42

niji ha scritto:e invece nel dire "ci sono più scrittori che lettori forti" secondo voi si sbaglia di molto? secondo me no... :geek:


Che intendi per "lettori forti"? :roll:
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24893
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi nihal87 » 28/06/2011, 17:43

demon black ha scritto:
niji ha scritto:e invece nel dire "ci sono più scrittori che lettori forti" secondo voi si sbaglia di molto? secondo me no... :geek:


Che intendi per "lettori forti"? :roll:


Immagine

eccoci quaaaaa!!! :twisted:
Immagine
Avatar utente
nihal87
 
Messaggi: 6862
Iscritto il: 23/03/2010, 14:26
Località: Cesena, Emilia-Romagna

Re: In Italia ci sono più scrittori che lettori... sarà vero?!

Messaggiodi demon black » 28/06/2011, 17:45

nihal87 ha scritto:
demon black ha scritto:
niji ha scritto:e invece nel dire "ci sono più scrittori che lettori forti" secondo voi si sbaglia di molto? secondo me no... :geek:


Che intendi per "lettori forti"? :roll:


Immagine

eccoci quaaaaa!!! :twisted:



BEh, allora :o ... presente! :ugeek:
Un giorno senza un sorriso...è un giorno perso (Charlie Chaplin)
Avatar utente
demon black
 
Messaggi: 24893
Iscritto il: 19/08/2009, 6:04
Località: Castelli Romani

Prossimo

Torna a Leggo dunque sono

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron