Il Vero-Lettore e il ghetto dell'Ereader

Leggere, rileggere, e leggere ancora. Come, quando, cosa e perchè...

Moderatore: nihal87

Il Vero-Lettore e il ghetto dell'Ereader

Messaggiodi yui00 » 17/12/2012, 17:05

Girovagando sul gruppone italiano di GR mi sono imbattuta in una discussione un po' particolare, parlava del calo delle vendite di ereader rispetto all'anno scorso.
Ma il punto non è questo.
Il punto è che qualcuno ha tirato fuori, per l'ennesima volta, il discorso "Io leggo solo cartaceo e quindi sono un Vero-Lettore, passo le giornate in libreria e quindi sono un Vero-Lettore, mi piace annusare il profumo della carta e questo fa mi me un Vero-Lettore.".

Ora.
Questa lotta intestina fra lettori va avanti da quando sono stati prodotti i primi ereader e, a quanto pare, sembra che non avrà mai una fine.
Ormai pare che il VR coincida col bibliomane, ovvero colui che, oltre al contenuto del libro (storia, personaggi, ambientazione, caratterizzazione e altro) tiene molto alla forma del libro (copertina, rilegatura, fattura della carta e altro).
Ma il VR non era l'appassionato di lettura in tutte le sue forme? Perché si sta formando questo snobismo da parte del lettore cartaceo ("Io leggo cartaceo, tu che leggi un vile ebook senz'anima non puoi assolutamente capire")?

Siamo partiti tutti dalla carta, io questa guerra civila non riesco proprio a capirla.
Anche io passo le ore in libreria.
Anche a me piace possedere bei libri da mostrare con orgoglio in libreria.
Anche io leggo molto.

Per questo Natale Michele mi ha regalato un Kobo (ammmmmmore :mrgreen: ) e sono strafelicissima! Perché?
Perché posso leggere ovunque.
Perché non devo portarmi a giro 3kg di libro.
Perché posso comprare libri senza preoccuparmi della libreria che straborda.
Perché posso godermi una lettura più confortevole.

Amo il cartaceo, ma amo anche l'ereader, che dite? Questo fa di me una VR oppure finirò nel ghetto degli amanti di entrambe le forme? :|
Dog goes woof, cat goes meow, bird goes tweet and mouse goes squeek.
Cow goes moo, frog goes croak and the elephant goes toot.
Ducks say quack and fish go blub and the seal goes ow ow ow.
But there's one sound that no one knows
WHAT DOES THE FOX SAY?
Avatar utente
yui00
 
Messaggi: 7340
Iscritto il: 09/11/2009, 21:06
Località: Monza-Monza e Brianza-Lombardia-Italia-Europa-Terra-Via Lattea-Universo

Re: Il Vero-Lettore e il ghetto dell'Ereader

Messaggiodi niji » 17/12/2012, 23:23

Vorrei anticipare che penso che ognuno abbia il diritto di amare la carta e preferire la lettura in cartaceo. C'è differenza tra il preferire una cosa ed odiarne per principio preso un'altra.
Gli snobismi per partito preso mi fanno pensare che chi li porta avanti sia in realtà proprio l'opposto di un "Vero Lettore". Ovvero il "ma se non mi vedono con l'ultimo tomone in mano come faccio a passare per intellettualoide?".
Se uno legge tanto, o vive dai suoi o HA problemi di spazio. E o è straricco o HA il problema di quanto spende con i libri. E il discorso de "il Vero Lettore rinuncia ad altro per trovare i soldi per i libri" è di una stupidità assurda.
Se uno ama leggere, e ama le storie raccontate dal libro non far vedere che ha un libro sotto braccio, sicuramente può capire che avere un metodo che permette di portarsi sempre appresso i libri che si leggono, che permette di risparmiare e di poter comprare senza doversi chiedere quando il proprio convivente comincerà a perdere la pazienza perché non si sanno più dove infilare i libri... beh, è una benedizione.
Poi può preferire il cartaceo e decidere di rimanere al cartaceo, ma elevare una forma di lettura piuttosto che un'altra, basandosi solo su quale oggetto si tiene in mano, è di una ristrettezza mentale che non sono abituata ad attribuire agli amanti della lettura.
Stubbornness is a much maligned quality.
Avatar utente
niji
 
Messaggi: 3345
Iscritto il: 17/09/2009, 10:44
Località: Londra

Re: Il Vero-Lettore e il ghetto dell'Ereader

Messaggiodi SeanMacMalcom » 17/12/2012, 23:40

Per me la domanda resta sempre una: ciò che conta è il contenitore o il contenuto?
Perché, dal basso della mia ignoranza, ho sempre creduto di leggere quanto scritto in un libro, e non il libro di per sé. Quindi se ciò che leggo è scritto in un libro ("s. m. - insieme di fogli, stampati o manoscritti, cuciti insieme secondo un dato ordine e racchiusi da una copertina; volume") piuttosto che un un foglio elettronico, lo schermo di un computer o altro, sinceramente poco mi importa. :)

Per il resto quoto le vostre opinioni. E, da utilizzatore di Kindle da qualche anno, non posso che dichiarare tutta la mia fedeltà a questo superbo prodotto (che ha contagiato anche mia madre, tanto da costringermi a regalargliene uno) e all'avvento dell'ebook come straordinaria rivoluzione nel concetto di letteratura mondiale.
Con tutta l'inevitabile critica per le politiche di marketing della maggior parte dei grandi editori italiani, che non hanno ancora compreso le reali potenzialità di questo mezzo, a differenza dei loro colleghi stranieri. :roll: :roll: :roll:
Avatar utente
SeanMacMalcom
 
Messaggi: 9926
Iscritto il: 15/09/2009, 14:59
Località: Torino

Re: Il Vero-Lettore e il ghetto dell'Ereader

Messaggiodi yui00 » 18/12/2012, 10:26

Esatto, nel nostro caso è stata una questione di spazio.
Abbiamo la Billy dell'Ikea piena solo di manga e una mensola crausa sopra la tv per i libri, dei miei libri c'è giusto l'1% :| ora, quello che ho a casa prima o poi li porterò qua perché ci tengo, ma se voglio comprare un libro nuovo punterò al digitale.
Migliaia di libri in un cosetto di plastica dura, per me è il paradiso
Dog goes woof, cat goes meow, bird goes tweet and mouse goes squeek.
Cow goes moo, frog goes croak and the elephant goes toot.
Ducks say quack and fish go blub and the seal goes ow ow ow.
But there's one sound that no one knows
WHAT DOES THE FOX SAY?
Avatar utente
yui00
 
Messaggi: 7340
Iscritto il: 09/11/2009, 21:06
Località: Monza-Monza e Brianza-Lombardia-Italia-Europa-Terra-Via Lattea-Universo

Re: Il Vero-Lettore e il ghetto dell'Ereader

Messaggiodi nihal87 » 18/12/2012, 12:34

Mmm.. sono delle min****te.
Ma purtroppo esistono anche queste persone che si ritengono veri lettori perchè leggono libri di carta.
E' come dire che una è una vera donna di casa solo se lava i panni a mano o si scartavetra le dita sui piatti per non usare la lavastoviglie.
Io sarò troppo tecnofila, ma la tecnologia l'abbiamo creata NOI esseri umani per aiutare NOI esseri umani e chi vi si oppone per principio per me è un cretino.
Se ti piacciono di più i libri di carta per carità nessuno può dirti niente e anche io personalmente amo i libri di carta, ma opporsi in partenza e ritenersi un vero lettore perchè non si usa un ereader è davvero da retrogradi preistorici.
Mi sono espressa? :lol:
Perchè anche io ho sentito di questi discorsi. Quando vado in spiaggia con kindle e i miei amici mi dicono "Ma come sei esagerata! I libri di carta non ti bastano più?" a me viene in mente solo una domanda: "Sei scemo?"
la gente pensa che siano libri diversiiii!! E' questo l'assurdo!
"Ma cosa ci leggi?" "La lista della spesa :shock: " cosa vuoi che ci leggo???

Addirittura mi è stato detto "Però così non vedo l'avanzare del libro...." :roll: della serie "Se vedo che il segnalibro non si sposta non ho stimoli nella lettura."
E' che nel mio gruppo di amicizie pochi capiscono cosa vuol dire amare leggere e quindi nessuno capisce perchè ho sentito la necessità di comprare Kindle. Ma nemmeno io capisco loro quindi siamo pari :ugeek:
Immagine
Avatar utente
nihal87
 
Messaggi: 6862
Iscritto il: 23/03/2010, 14:26
Località: Cesena, Emilia-Romagna

Re: Il Vero-Lettore e il ghetto dell'Ereader

Messaggiodi yui00 » 18/12/2012, 12:43

Un po' come le persone che non mangiano cinese perché "mi fa schifo a prescindere, non lo asaggio nemmeno"
Ma che discorso è?? :shock:
Dog goes woof, cat goes meow, bird goes tweet and mouse goes squeek.
Cow goes moo, frog goes croak and the elephant goes toot.
Ducks say quack and fish go blub and the seal goes ow ow ow.
But there's one sound that no one knows
WHAT DOES THE FOX SAY?
Avatar utente
yui00
 
Messaggi: 7340
Iscritto il: 09/11/2009, 21:06
Località: Monza-Monza e Brianza-Lombardia-Italia-Europa-Terra-Via Lattea-Universo

Re: Il Vero-Lettore e il ghetto dell'Ereader

Messaggiodi Black Friars » 18/12/2012, 15:00

Avete tutti ragione! concordo pienamente su tutto!
Come avrete notato io amo i cartacei e tutto ciò che ne concerne..ma non mi considero affatto una "Vera lettrice", non lo sono nella maniera più assoluta!
Per me un vero lettore non è colui che compra solo cartacei e passa ore e ore in libreria..ma colui che legge di tutto! perchè solo un vero lettore ama così tanto la lettura in ogni sua sfaccettatura! così appassionato a essa da leggere ovunque e in ogni ora del giorno! una persona che cammina leggendo, che non si stacca dalla lettura nemmeno per mangiare..beh però così si esagera un pò..ne risente la salute!
Il "Vero lettore"può essere una persona che compra solo cartacei..ma che legge di tutto, che ama passare ore e ore in libreria! oppure una persona che non ha cartacei ma ha il Kindle(o qualunque altro strumento)e tramite questo possiede una libreria vastissima..che contiene un sacco di libri di diverso genere!
Io non mi ritengo una vera lettrice perchè leggo libri del genere che mi piace! amo i cartacei e amo passare ore e ore in libreria...ma non leggo di tutto! comprare solo cartacei non significa essere un vero lettore! essere un fanatico della copertina non ti rende un vero lettore! amare sfogliare i libri e annusarne le pagine non ti rende un vero lettore! chi dice cavolate del genere è solo uno snob che si crede chissà chi!

Beh..ripensandoci..nonostante ciò che ho detto prima secondo me tutti quelli che leggono sono veri lettori..non in maniera assoluta...ma lo sono! che leggano una cartaceo o sul kindle..non fa alcuna differenza! sono le emozioni che uno prova leggendo a fare di noi dei veri lettori! una persona che piange e che ride a seconda di ciò che legge..non importa se ha in mano un libro o un Kindle, perchè ciò che conta è ciò che leggiamo...non ciò che abbiamo in mano!
Posso ammettere con assoluta certezza che un vero lettore è una persona che ama la lettura in sè..che adora leggere..e passare ore e ore in lebreria..anche se dentro la borsa porta un Kindle! perchè il vero lettore è colui che ama leggere! perchè ci sono alcune persone che amano solo i cartacei..che fanno vedere di possedere una libreria immensa..ma che leggono solo per farsi i fichetti davanti agli altri..mentre dentro di loro sanno che della lettura non gliene frega niente!
Le bugie delle donne sono l'ispirazione dei poeti..e il pane degli illusi!
Avatar utente
Black Friars
 
Messaggi: 497
Iscritto il: 22/09/2012, 17:08


Torna a Leggo dunque sono

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron