Ventura gioco di ruolo indipendente

Per molti amanti del fantasy è una vera passione... Chi di voi è o è stato un giocatore di ruolo?
Qui si scambiano pareri su questa realtà e sulle varie versioni di GdR

Moderatore: nihal87

Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi Archmage » 13/01/2010, 0:06

Ventura è un sistema di regole per giochi di ruolo indipendente e con scelte di risoluzione diverse da quant'altro esista sul mercato. Fin dalla nascita e costantemente nel corso di numerose revisioni si è cercato di costruire il regolamento focalizzandosi sul raggiungimento di due obiettivi: realismo e semplicità.
Con realismo non si deve intendere che in Ventura non siano contemplati elementi e fantastici o magici ma solo che il regolamento fa si che il gioco sia molto simile alla realtà in tutti quei frangenti in cui questo può essere desiderabile, mantenendosi nel contempo molto equilibrato.
Riguardo la semplicità è possibile notare una assoluta linearità nel modo in cui il sistema gestisce le azioni, il combattimento e la magia. Tutto avviene seguendo le medesime linee guida in modo che capito un meccanismo si è praticamente capito il regolamento. Inoltre non c'è una vera distinzione tra attributi ed abilità, ma si parla di più generiche caratteristiche che possono essere gestite in modo identico.
Al momento di Ventura è disponibile il Manuale delle Regole Base, un volumetto di meno di 50 pagine che illustra il funzionamento del regolamento. A breve a questo sarà affiancato il Libro dei Personaggi, in cui saranno presenti personaggi di 16 diverse professioni già pronti per essere utilizzati, ma personalizzabili per razza ed abilità legate al background.
Potete scaricare il manuale in questa pagina Quella seguente è la copertina.
Immagine
Home di Ventura il mio GdR -=- Forum di Ventura -=- Quotidiano di Ventura Ogni giorno nuovi contenuti per Ventura
Archmage
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 11/01/2010, 0:30

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi gio » 13/01/2010, 17:06

Mooolto molto interessante. Appena riesco mi leggo il regolamento. Davvero bella anche la copertina chi è l'artista?

Domanda, cosa vuol dire gdr indipendente? in che senso indipendente?

Curiosità: quanti giocatori siete?
Avatar utente
gio
Amministratore
 
Messaggi: 23550
Iscritto il: 22/10/2008, 18:38

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi Archmage » 13/01/2010, 23:48

gio ha scritto:Mooolto molto interessante. Appena riesco mi leggo il regolamento. Davvero bella anche la copertina chi è l'artista?

L'artista di copertina è giapponese: si tratta di Yasushi Masuda. Potete dare un occhiata ad altri suoi lavori su deviantart: http://yagatama.deviantart.com/ Mi fa piacere poter precisare che tutti i disegni che trovate nel manuale sono stati disegnati espressamente per il manuale stesso.
gio ha scritto:Domanda, cosa vuol dire gdr indipendente? in che senso indipendente?

Indipendente vuol dire che non è legato ad alcuna ambientazione specifica, cioé che il regolamento è applicabile ad una qualunque ambientazione. Per giocare però è necessario crearne od utilizzarne una. A questo scopo io ne ho sviluppata una di stampo fantasy/medioevale piuttosto elaborata ed una lievemente più moderna che uso per una campagna incentrata su pirati e avventure per mare.
gio ha scritto:Curiosità: quanti giocatori siete?

Allo stato attuale, per quello che riguarda me, ho una ventina di giocatori divisi tra vari play-by-forum e chat, esclusi i playtesters che sono quelli della pagina ringraziamenti del sito, con cui si giocava di persona in passato ma che ormai sono dispersi per l'Italia. Se qui su TdA c'è qualcuno interessato a provare un play-by-forum però io sono a disposizione (tra l'altro dovrei avere anche un nuovo master disponibile a masterizzare oltre me).
Home di Ventura il mio GdR -=- Forum di Ventura -=- Quotidiano di Ventura Ogni giorno nuovi contenuti per Ventura
Archmage
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 11/01/2010, 0:30

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi SeanMacMalcom » 14/01/2010, 12:52

Archmage ha scritto:
gio ha scritto:Mooolto molto interessante. Appena riesco mi leggo il regolamento. Davvero bella anche la copertina chi è l'artista?

L'artista di copertina è giapponese: si tratta di Yasushi Masuda. Potete dare un occhiata ad altri suoi lavori su deviantart: http://yagatama.deviantart.com/ Mi fa piacere poter precisare che tutti i disegni che trovate nel manuale sono stati disegnati espressamente per il manuale stesso.


WOW!!!! :shock: :shock: :shock:

Non lo sapevo!!! Complimentoni!!! :mrgreen:

Sono curioso: come vi siete conosciuti?
Hai visto le sue opere e lo hai provato a contattare?
Vi ha fatto conoscere un terzo?

Insomma... un po' di dietro le quinte! :D
Avatar utente
SeanMacMalcom
 
Messaggi: 9920
Iscritto il: 15/09/2009, 14:59
Località: Torino

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi koukla » 14/01/2010, 16:36

Io non me ne intendo di GDR, ma noto comunque una certa precisione nel tuo lavoro: di quello che hai scritto ho capito tutto! Wow! Come mi sento moderna... :-P Complimenti per il manuale, sembra interessante...
Avatar utente
koukla
 
Messaggi: 5271
Iscritto il: 08/03/2009, 23:13

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi Archmage » 14/01/2010, 18:22

SeanMacMalcom ha scritto:Sono curioso: come vi siete conosciuti?
Hai visto le sue opere e lo hai provato a contattare?
Vi ha fatto conoscere un terzo?

Insomma... un po' di dietro le quinte! :D

Avevo necessità di trovare degli illustratori per i manuali che avevo in progetto, specialmente per il manuale delle professioni (non ancora completo), che contenendo 40 professioni base necessitava almeno di una ventina di illustrazioni. Così ho guardato un po' su DeviantArt che già frequentavo, pur essendo una schiappa assurda nel disegno, e ho reclutato lì vari artisti di diverse nazionalità per farmi fare illustrazioni di professioni e mostri. Dopo un anno e passa ne ho già molte pronte sia delle une che degli altri.
Il dietro le quinte di Ventura non è molto allegro: già la realtà italiana del gioco di ruolo è misera e a questo si unisce il fatto che quasi tutti preferiscono provare a creare qualcosa di esclusivamente loro (magari per pubblicarlo a pagamento) piuttosto che collaborare a progetti già avviati (ventura esiste dai primi anni 90) e magari anche gratuiti. per molto tempo ho avuto problemi addirittura a trovare dei giocatori...

koukla ha scritto:Io non me ne intendo di GDR, ma noto comunque una certa precisione nel tuo lavoro: di quello che hai scritto ho capito tutto! Wow! Come mi sento moderna... :-P Complimenti per il manuale, sembra interessante...
Questo mi fa enormemente piacere: uno dei maggiori problemi per me é stato quello di risultare chiaro a chi apriva il mio manuale avendo poca esperienza di gioco pregressa. Grazie!
Home di Ventura il mio GdR -=- Forum di Ventura -=- Quotidiano di Ventura Ogni giorno nuovi contenuti per Ventura
Archmage
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 11/01/2010, 0:30

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi B. Franck » 15/01/2010, 11:47

Domanda tecnica sul gioco (che mi sembra alquanto interessante) Che sistema di gioco usate? Uno dei problemi che trovo sempre nel creare giochi di ruolo nuovi è come immettere nel gioco la magia (come deve essere usata, da cosa deriva l'energia etc.) voi come avete sistemato la faccenda, se è stato un problema anche per voi?
"Più ti immergi nella lettura di un libro, più il tuo piacere aumenta, la tua indole si affina, la tua lingua si scioglie, la tua abilità si perfeziona, il tuo vocabolario si arricchisce e il tuo cuore è appagato"Jahiz 850 d.c.
Avatar utente
B. Franck
 
Messaggi: 4722
Iscritto il: 25/08/2009, 14:29

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi Archmage » 15/01/2010, 17:17

B. Franck ha scritto:Domanda tecnica sul gioco (che mi sembra alquanto interessante) Che sistema di gioco usate?
Il sistema usato si basa nella sua totalità su confronti caratteristica contro difficoltà dell'azione intrapresa o caratteristica contro caratteristica (di due diversi soggetti), risolti tramite il lancio di un dado (più eventuale ritiro nel 10% dei casi). Era questo che volevi sapere?

B. Franck ha scritto:Uno dei problemi che trovo sempre nel creare giochi di ruolo nuovi è come immettere nel gioco la magia (come deve essere usata, da cosa deriva l'energia etc.) voi come avete sistemato la faccenda, se è stato un problema anche per voi?
Guarda io sono sempre stato dell'idea che il mago sia una specie di ingegnere elettronico: progetta circuiti più o meno complessi atti ad uno scopo, dando per scontato che avrà l'elettricità necessaria a farli funzionare. Che questa provenga da una centrale nucleare, eolica o da un semplice generatore diesel é ininfluente fintanto che l'elettricità erogata da essi è sufficiente. Con questo paragone vuole essere esemplificativo di due cose:
1. La cosa più difficile di un sistema di magia è tarare la difficoltà delle magie, in quanto questi potendo produrre qualsiasi effetto immaginabile possono facilmente sovvertire l'equilibrio del gioco.
2. Secondo me ritenere che la magia sia generata da un'unica sorgente è una ipotesi di partenza molto semplicistica e riduttiva legata spesso al concetto di mago in quanto classe. Pur non riguardandomi la sua genesi nel regolamento, in quanto Ventura è indipendente dall'ambientazione, in quella da me creata ne ho messo numerose differenti per sorgente di potere e forma di produzione degli incantesimi. Giusto per fare un esempio: nel solo libro dei personaggi, esemplificativo di appena 16 personaggi (completo ormai per quasi 3/4) ed altrettante professioni vi saranno 4 tipi diversi di maghi propriamente detti più altri 3 che utilizzano forme di magia non divina ma non sono maghi nell'accezione classica del termine. Di questi 7, 2 soltanto usano la stessa fonte di energia magica.
Home di Ventura il mio GdR -=- Forum di Ventura -=- Quotidiano di Ventura Ogni giorno nuovi contenuti per Ventura
Archmage
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 11/01/2010, 0:30

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi Il Prenna » 17/01/2010, 14:13

Bella descrizione Arci!!

Da ingegnere mi piace la descrizione di mago!! Anche se non sono elettrico...
ho anche io una domanda... magari hai già risposto in altri modi, e me ne scuso, ma che grado di libertà hanno i personaggi (ovviamente nei vincoli delle leggi del mondo creato)??
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6178
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi Archmage » 17/01/2010, 17:40

Il Prenna ha scritto:ho anche io una domanda... magari hai già risposto in altri modi, e me ne scuso, ma che grado di libertà hanno i personaggi (ovviamente nei vincoli delle leggi del mondo creato)??

Non penso che valga per tutte le ambientazioni comunque penso lo stesso di quello di una massa posata su una superficie (approssimativamente) sferica ed in grado di muoversi e ruotare liberamente su di essa, anche se non sono sicuro di come considerare i mari in questo discorso.
Scherzi a parte, parlando in termini di regolamento penso che molto dipenda dal comportamento del Master, in quanto é lui a governare gli eventi e gli incontri con persone e mostri al di fuori dei personaggi interpretati dai giocatori. Questo influisce molto sui vincoli imposti. Ti farò l'esempio del villaggio montano in inverno.

Master: "Siete appena usciti dal villaggio. La strada conduce verso est e si dipana verso valle."
I giocatori si consultano, quindi:
Giocatore A: "Andiamo verso nord, per raggiungere Ilstrom di cui ci ha parlato il taverniere del Gobbo Triste..."
Master: "Non potete."
Giocatore B: "Perché?"
Master: "Perché è inverno e il Passo del Serpente è bloccato dalla neve."
Giocatore A: "AH!"
I giocatori si consultano nuovamente, poi:
Giocatore B: "Abbiamo deciso di dirigerci a sud per comprare dei cavalli a Manford, come ci ha suggerito quel mercante vicino al cancello."
Master: "Non è possibile."
Giocatore C: "Come non è possibile?"
Master: "Per raggiungere Manford dovete attraversare l'Ynda e il ponte è crollato."
Giocatore A: "Poco male, potremmo guadarlo..."
Master: "In inverno, quando il fiume è in piena e con più di metà del gruppo che non sa nemmeno nuotare? Già avendo dei cavalli sarebbe un impresa ardua, ma senza..."
Il master scuote la testa
Giocatore B: "Uhm..."
Giocatore A: "Perché non andiamo al bosco dei taglialegna a ovest? Di sicuro ci sarà qualcosa di interessante da fare lì..."
Master: "I taglialegna d'inverno si trasferiscono al villaggio perché non lavorano e nel bosco fa troppo freddo e non è sicuro..."
Giocatore A (a Giocatore B e C): "Ecco avete sentito? Se non è sicuro ci sarà certamente qualcosa di interessante da uccidere!"
Master: "Ma su! Fate gioco di ruolo! perché mai il gruppo dovrebbe decidere di addentrarsi in un bosco che non conosce, dove non c'è anima viva e senza nemmeno una guida..."
Giocatore A: "beh potremmo sempre tornare al villaggio e cercarne una..."
Il Master guarda male Giocatore A.
Giocatore B mette una mano sulla spalla di Giocatore A
Giocatore B: "Discutiamone un momento..."
I giocatori parlattano per qualche istante
Giocatore B: "Abbiamo deciso di andare a est."
Master: "Perfetto. Percorrete la strada che porta a valle per metà della giornata, poi..."

Penso che sia sufficientemente indicativo. Il regolamento, non prevedendo classi, permette al personaggio di fare tutto ciò che sa e provare a fare il resto. Certo se uno non ha alcun addestramento in un'arte della magia ha le stesse possibilità di riuscire a lanciare un incantesimo di quelle che ha una persona che non ha mai visto un integrale triplo non banale di risolverne uno.
Home di Ventura il mio GdR -=- Forum di Ventura -=- Quotidiano di Ventura Ogni giorno nuovi contenuti per Ventura
Archmage
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 11/01/2010, 0:30

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi Il Prenna » 17/01/2010, 20:40

Scusa ma mi sono seduto sul gergo tecnico... e la tua risposta è quanto mai gradita... Anche l'esempio è stato d'aiuto.
Te lo chiesto perché qualche simpaticone che mi sono trovato come compagno in uni pensava di aver creato un gioco di ruolo "fantastico" (a suo dire) nel quale i giocatori potevano solo dire attacco e difendo, mal che vada rubo, ma solo quando lo diceva il master.... in questo caso si da la libertà alla gente, opportunamente guidata dove si vuole... mi piace!!
In te c'è più di quanto tu non sappia, figlio dell'Occidente cortese. Coraggio e saggezza, in giusta misura mischiati. Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d'oro, questo sarebbe un mondo più lieto.
Avatar utente
Il Prenna
 
Messaggi: 6178
Iscritto il: 10/08/2009, 10:48
Località: Saronno

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi Archmage » 17/01/2010, 23:22

Il Prenna ha scritto:Scusa ma mi sono seduto sul gergo tecnico... e la tua risposta è quanto mai gradita... Anche l'esempio è stato d'aiuto.
Figurati. Sono contento che l'esempio sia stato utile, ma quello che avevo fatto é l'esempio del Master che si è preparato un aggancio di avventura legato alla via verso il fondovalle dando per scontato che i giocatori avrebbero seguito la strada. E' una cosa che generalmente non si dovrebbe fare, in quanto dirigere i personaggi verso una certa direzione costringendo i giocatori a sceglierla di fatto esula dal ruolo del Master come lo vedo io. Lui gestisce gli eventi e interpreta i personaggi non giocanti (cioé quelli non interpretati da un giocatore), quindi se i giocatori decidono che i personaggi vanno a sud lui dovrebbe permetterlo limitandosi a descrivere quanto accade. Io quando i personaggi arrivano da qualche parte copro sempre un cerchio di eventi, per le direzioni più probabili e considero anche che i personaggi potrebbero fermarsi più del dovuto dove si trovano o cercarvi qualcosa. Il mondo deve sembrare vivo e reale.
Il Prenna ha scritto:Te lo chiesto perché qualche simpaticone che mi sono trovato come compagno in uni pensava di aver creato un gioco di ruolo "fantastico" (a suo dire) nel quale i giocatori potevano solo dire attacco e difendo, mal che vada rubo, ma solo quando lo diceva il master.... in questo caso si da la libertà alla gente, opportunamente guidata dove si vuole... mi piace!!
Non c'è nulla di più noioso della ripetitività. Ventura nasce proprio perché non è scritto da nessuna parte che giocare un personaggio dai bassi livelli debba essere noioso. Se dai un'occhiata alla pagina dei personaggi sul sito di Ventura, puoi vedere personaggi di livello base (che in questo sistema è il 7°) con stili di combattimento che li rendono particolari, tecniche di combattimento, magie e per qualcuno tecniche che coniugano magia e combattimento.
Home di Ventura il mio GdR -=- Forum di Ventura -=- Quotidiano di Ventura Ogni giorno nuovi contenuti per Ventura
Archmage
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 11/01/2010, 0:30

Re: Ventura gioco di ruolo indipendente

Messaggiodi B. Franck » 18/01/2010, 10:13

posso rispondere solo ora; ti ringrazio per le tue risposte: per la prima domanda chiedevo anche quello, ma anche; per il tiro di dado; generalmente usate il sistema D100, o D6?
Per la seconda domanda, il mago come l'hai definito te è splendido, non ci avevo mai pensato :)
"Più ti immergi nella lettura di un libro, più il tuo piacere aumenta, la tua indole si affina, la tua lingua si scioglie, la tua abilità si perfeziona, il tuo vocabolario si arricchisce e il tuo cuore è appagato"Jahiz 850 d.c.
Avatar utente
B. Franck
 
Messaggi: 4722
Iscritto il: 25/08/2009, 14:29

Prossimo

Torna a Giochi di Ruolo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron